mercoledì, 19 Giugno 2024

Banca d’Italia: 7 posti di esperto a tempo indeterminato

Di questo autore

La Banca d’Italia ha indetto un concorso pubblico per l’assunzione a tempo indeterminato di 7 figure professionali con esperienza nella gestione delle risorse umane, nella comunicazione istituzionale e nella psicologia del lavoro.

SUDDIVISIONE POSTI

I 7 posti messi in palio nella selezione pubblica sono così suddivisi:

A. 3 Esperti con esperienza nello sviluppo e nella gestione delle risorse umane
B. 2 Esperti con esperienza nella comunicazione istituzionale
C. 2 Esperti con esperienza nel campo della psicologia del lavoro e delle organizzazioni

BANCA D’ITALIA: REQUISITI

Per prendere parte alla procedura concorsuale è necessario essere in possesso dei seguenti requisiti:

REQUISITI GENERALI
  • cittadinanza italiana o di uno dei Paesi membri dell’Unione Europea;
  • idoneità fisica;
  • godimento dei diritti civili e politici;
  • non aver tenuto comportamenti incompatibili con le funzioni da svolgere nell’Istituto.
REQUISITI SPECIFICI

PROFILI A e B

  • laurea magistrale/specialistica, conseguita con un punteggio di almeno 105/110 o votazione equivalente, in una delle seguenti classi: scienze dell’educazione degli adulti e della formazione continua (LM-57, 65/S); scienze pedagogiche (LM-85, 87/S); programmazione e gestione dei servizi educativi (LM-50, 56/S); servizio sociale e politiche sociali (LM-87, 57/S); sociologia e ricerca sociale (LM-88, 49/S, 89/S); psicologia (LM-51, 58/S); teorie e metodologie dell’e-learning e della media education (LM-93); scienze della comunicazione pubblica, d’impresa e pubblicità (LM-59, 59/S, 67/S); tecniche e metodi per la società dell’informazione (LM-91, 100/S); teorie della comunicazione (LM-92, 101/S); informazione e sistemi editoriali (LM-19, 13/S); scienze filosofiche (LM-78, 17/S, 18/S, 96/S); antropologia culturale ed etnologia (LM-1, 1/S); filologia, letterature e storia dell’antichità (LM-15, 15/S); filologia moderna (LM-14, 16/S, 40/S); metodologie informatiche per le discipline umanistiche (LM-43, 24/S); linguistica (LM-39, 44/S); scienze storiche (LM-84, 93/S, 94/S, 97/S, 98/S); scienze economico-aziendali (LM-77, 84/S); scienze dell’economia (LM-56, 64/S); scienze economiche per l’ambiente e la cultura (LM-76, 83/S); finanza (LM-16, 19/S); scienze statistiche (LM-82, LM-83, 91/S); scienze delle pubbliche amministrazioni (LM-63, 71/S); scienze della politica (LM-62, 70/S); giurisprudenza (LMG-01, 22/S); ingegneria gestionale (LM-31, 34/S);

PROFILO A

  • esperienza lavorativa nel campo dello sviluppo e della gestione delle risorse umane di almeno 3 anni – maturata negli ultimi 6 anni, successivamente al conseguimento della laurea magistrale/specialistica – in attività di lavoro autonomo oppure dipendente, svolta presso:
    – un’unità organizzativa preposta alla gestione delle risorse umane o allo sviluppo organizzativo in un’amministrazione/ente pubblico, in un’organizzazione privata o in un’altra organizzazione, anche internazionale;
    e/o
    – una società di consulenza specializzata nello sviluppo e nella gestione delle risorse
    umane o nell’organizzazione aziendale, una società di formazione in ambito comportamentale, manageriale o di sviluppo organizzativo.

PROFILO B

  • esperienza lavorativa nel campo della comunicazione istituzionale di almeno 3 anni –
    maturata negli ultimi 6 anni, successivamente al conseguimento della laurea magistrale/specialistica – in attività di lavoro autonomo oppure dipendente, svolta presso:
    – un’unità organizzativa preposta alla gestione della comunicazione istituzionale in
    un’amministrazione/ente pubblico, in un’organizzazione privata o in un’altra
    organizzazione, anche internazionale,
    e/o
    – una o più testate giornalistiche a diffusione nazionale o internazionale.

PROFILO C

  • laurea magistrale/specialistica, conseguita con un punteggio di almeno 105/110 o votazione equivalente in psicologia (LM-51, 58/S); altra laurea equiparata a uno dei suddetti titoli;
  • iscrizione all’albo degli psicologi;
  • esperienza lavorativa nel campo della psicologia del lavoro e delle organizzazioni di almeno 3 anni – maturata negli ultimi 6 anni, successivamente al conseguimento della laurea magistrale/specialistica – in attività di lavoro autonomo oppure dipendente, svolta presso:
    – un’unità organizzativa preposta alla gestione delle risorse umane o allo sviluppo organizzativo in un’amministrazione/ente pubblico, in un’organizzazione privata o in altra organizzazione anche internazionale,
    e/o
    – una società di consulenza specializzata nello sviluppo e nella gestione delle risorse umane o nell’organizzazione aziendale, una società di formazione in ambito comportamentale, manageriale o di sviluppo organizzativo, una società di selezione e valutazione/assessment delle soft skill.

FASE DI SELEZIONE

I candidati dovranno sostenere la seguente fase di selezione:

  • VALUTAZIONE DEI TITOLI;
  • PROVA SCRITTA;
  • PROVA ORALE.

CANDIDATURA

È possibile prendere parte alla procedura concorsuale tramite modalità telematica. Entro e non oltre il 16:00 del 16 febbraio 2023, il candidato può iscriversi al concorso attraverso il seguente link. Sul sito della Banca d’Italia è presente il testo integrale del bando di concorso.

AGGIORNAMENTI

Ricordiamo ai nostri utenti che per restare aggiornati sul concorso è possibile iscriversi ai Gruppi Facebook e Telegram appositamente dedicati.

Per tutti gli aggiornamenti invitiamo i nostri lettori a collegarsi alla nostra pagina web concorsi-pubblici.orgalla nostra pagina Facebook e alla nostra pagina Instagram. 

Ultimi articoli

Concorso Vigili del fuoco: in arrivo il bando per 350 posti

Il Concorso Vigili del Fuoco 2024 è alle porte con un nuovo bando che prevede l'assunzione di 350 nuovi...

Potrebbe interessarti anche