venerdì, 23 Febbraio 2024

Abilitazione consulente del lavoro: online il diario d’esame

È stato reso noto sulla Gazzetta Ufficiale il calendario degli esami di Stato per l’abilitazione del consulente del lavoro

Di questo autore

È stato reso noto sulla Gazzetta Ufficiale n. 10 del 2 febbraio 2024 dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali il calendario degli esami di Stato per l’abilitazione all’esercizio della professione di consulente del lavoro. Le domande potranno essere presentate entro il 19 luglio 2024.

SEDI ESAMI CONSULENTE DEL LAVORO

Le prove d’esame si terranno presso le Direzioni interregionali del lavoro di Milano, Roma e Napoli, oltre alle sedi degli Ispettorati d’area metropolitana e degli Ispettorati territoriali presenti nei seguenti capoluoghi: Ancona, Aosta, Bari, Bologna, Cagliari, Campobasso, Firenze, Genova, L’Aquila, Perugia, Potenza, Reggio-Calabria, Torino, Trieste e Venezia. Inoltre, le prove saranno svolte presso il Dipartimento regionale del lavoro, dell’impiego, dell’orientamento, dei servizi e delle attività formative della Regione Siciliana, e negli Uffici tutela sociale del lavoro delle Province autonome di Bolzano e di Trento.

PROVE SCRITTE: COME E QUANDO SI TERRANNO

Le prove scritte inizieranno alle ore 8:30 presso le sedi che saranno indicate dagli uffici segnalati, nei seguenti giorni:

  • 9 settembre 2024: prova scritta in diritto del lavoro e legislazione sociale;
  • 10 settembre 2024: prova teorico-pratica in diritto tributario.

Prevedono:

  • stesura di un tema sulle materie del diritto del lavoro e della legislazione sociale;
  • prova teorico-pratica sui temi del diritto tributario, scelti dalla commissione esaminatrice.

L’esame orale verterà su:

  • legislazione sociale;
  • diritto tributario ed elementi di ragioneria;
  • elementi di diritto privato, pubblico e penale;
  • ordinamento professionale e deontologia.

COME INVIARE LE DOMANDE

La richiesta di ammissione all’esame di Stato deve essere presentata, pena l’esclusione, unicamente tramite modalità telematica. A questo scopo, il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali mette a disposizione sul proprio sito internet ufficiale la procedura per presentare la domanda online.

L’accesso alla piattaforma online è consentito esclusivamente mediante le credenziali SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale) o la carta di identità elettronica, che garantiscono anche la firma del candidato sulla domanda. La domanda deve essere compilata integralmente e inviata entro il 19 luglio 2024, pena l’inammissibilità.

Per finalizzare l’invio telematico della domanda, il candidato deve effettuare i pagamenti di imposta di bollo e tassa d’esame, rispettivamente euro 16,00 e euro 49,58, tramite la piattaforma di pagamento PagoPA, disponibile esclusivamente all’interno della procedura telematica di Cliclavoro, accessibile tramite SPID.

Ultimi articoli

Ufficio del Processo: possibile conversione dei contratti a tempo indeterminato. Tutte le novità

Importanti novità in arrivo per tutti coloro che hanno partecipato al concorso indetto per il reclutamento di addetti all’Ufficio...

Potrebbe interessarti anche