giovedì, 30 Maggio 2024

Concorso per 1.956 unità: la questione dei tirocini

Di questo autore

Qualche giorno fa è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale un nuovo concorso per 1.956 unità di personale non dirigenziale a tempo determinato, della durata di 18 mesi e parziale 18 ore settimanali.

Si tratta del concorso unico bandito dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri in attuazione del PNRR.

A tale concorso abbiamo dedicato un apposito contributo consultabile cliccando qui.

I TIROCINI

Tra i requisiti specifici di partecipazione, l’art. 2 del bando prevede, tra gli altri il seguente:

  • essere o essere stati tirocinanti nell’ambito dei percorsi di formazione e lavoro presso le sedi del Ministero della cultura, del Ministero della giustizia e del Ministero dell’istruzione nelle Regioni previste dall’art. 50-ter del decreto-legge 25 maggio 2021, n. 73, convertito, con modificazioni, dalla legge 23 luglio 2021, n. 106.

Si tratta, più precisamente, dei tirocini attuativi del c.d. obiettivo europeo “Convergenza”, vale a dire un progetto volto a migliorare la qualità degli investimenti in capitale umano nelle seguenti regioni:

  • Calabria
  • Campania
  • Puglia
  • Sicilia

Proprio il summenzionato art. 50 ter ha previsto, invero, che il Dipartimento della Presidenza del Consiglio dei Ministri fosse autorizzato a bandire procedure selettive per l’accesso a forme contrattuali a tempo determinato a tempo parziale della durata di 18 mesi e 18 ore settimanali.

Nell’ambito di tali procedure di selezione, il legislatore ha poi sancito l’ammissione prioritaria dei soggetti già inquadrati come tirocinanti nell’ambito dei percorsi di formazione e lavoro presso il Ministero della cultura, della Giustizia, dell’Istruzione.

LE TIPOLOGIE DI TIROCINI AMMESSI

Sicuramente, tra i tirocini cui la norma in questione fa riferimento non rientra il tirocinio ex art. 73 D.L. 69/2013, dal momento che si tratta di percorsi formativi (tirocini) derivanti da un decreto legge nazionale, dunque non banditi a livello regionale.

Al contrario, rientrerebbero nell’applicazione della norma tirocini come quelli banditi tempo fa dalla Regione Calabria finalizzati al perfezionamento delle competenze di soggetti disoccupati, ovvero di disoccupati percettori di ammortizzatori sociali.

AGGIORNAMENTI

Per restare aggiornati su tutte le novità relative a tale procedura concorsuale, sono attivi i nostri Gruppi Facebook e Telegram.

Ultimi articoli

Camera dei Deputati, calendario prova preselettiva: ecco quando ci sarà

È stato reso noto il calendario della prova preselettiva per il concorso della Camera dei Deputati 2024 che selezionerà 25...

Potrebbe interessarti anche