lunedì, 22 Aprile 2024

Concorso Magistratura Tributaria 2024: tutte le novità

Di questo autore

Il Decreto PNRR 2024 ha delineato le linee guida per il concorso Magistratura Tributaria 2024, stabilendo le regole sia per il bando di concorso che per le prove selettive, che coinvolgeranno un totale di 146 posti disponibili presso le corti di giustizia tributaria di primo e secondo grado.

Le disposizioni contenute nel Decreto PNRR 2024 definiscono chiaramente le modalità di reclutamento dei 146 magistrati che verranno selezionati attraverso questo concorso pubblico.

Le novità del Decreto PNRR 2024

Questo decreto modifica quanto previsto dalla Legge 130 del 31 agosto 2022, riguardante le disposizioni in materia di giustizia e processo tributari, che aveva inizialmente fissato il numero di magistrati tributari a 576 unità, di cui 448 presso le corti di giustizia tributaria di primo grado e 128 presso le corti di giustizia tributaria di secondo grado. Il Decreto PNRR 2024 prevede ora il reclutamento di 146 nuovi giudici. Di questi, 68 posti definiti nel decreto stesso e i restanti 78 posti non assegnati alla magistratura professionale secondo la Legge 130/2022.

I requisiti di accesso al concorso Magistratura Tributaria

Per quanto riguarda i requisiti di accesso, i candidati dovranno essere in possesso di un diploma di laurea in giurisprudenza, in Scienze dell’economia o Scienze economico-aziendali, oppure di titoli equiparati.

Dovranno, inoltre, soddisfare altri requisiti generali come la cittadinanza italiana, l’esercizio dei diritti civili, una condotta incensurabile e non essere stati dichiarati non idonei al concorso per magistrati tributari per tre volte.

Le prove del concorso Magistratura Tributaria

Questo nuovo concorso per 146 magistrati tributari sarà strutturato attraverso esami che includeranno una prova preselettiva, due prove scritte e una prova orale. I candidati che supereranno con successo il concorso dovranno svolgere un tirocinio nella Magistratura Tributaria della durata minima di sei mesi.

Come anticipato, le prove concorsuali comprendono una prova preselettiva, una prova scritta e una prova orale. La prova preselettiva consisterà in 75 domande a risposta multipla su varie materie mentre la prova scritta richiederà la redazione di due elaborati su argomenti specifici. Solo coloro che otterranno un punteggio minimo nella prova scritta accederanno alla prova orale che tratterà diversi ambiti del diritto.

È importante notare che non ci sarà alcuna riserva di posti per specifiche categorie di candidati, come previsto dalla Legge 130/2022. La commissione di concorso verrà nominata entro 15 giorni dalla scadenza delle domande. Tutti i dettagli riguardanti la procedura concorsuale saranno resi pubblici sul sito del Ministero dell’economia e delle finanze.

Concorso Magistratura Tributaria : il bando

Il bando per il concorso della Magistratura Tributaria è atteso entro inizio giugno 2024, come previsto dal Decreto PNRR 2024, che impone al Ministero dell’Economia e delle Finanze di bandire la procedura concorsuale entro trenta giorni dalla data di entrata in vigore della legge di conversione dello stesso decreto.

Ultimi articoli

Ministero della Cultura: 46 assunzioni di esperti catalogatori

È stato indetto un concorso pubblico che prevede l'assunzione di 46 esperti catalogatori presso le biblioteche pubbliche statali del Ministero...

Potrebbe interessarti anche