domenica, 3 Marzo 2024

Concorso ESTAR: assunzioni per assistenti amministrativi

Di questo autore

Importanti novità in arrivo dall’ESTAR, ovvero l’Ente di Supporto Tecnico Amministrativo Regionale della Toscana. Quest’ultimo ha indetto un nuovo concorso dedicato agli assistenti amministrativi.

Sono 31 i posti messi a disposizione per assunzioni a tempo indeterminato riservate alle persone con disabilità. Ma quali sono i criteri d’assunzione? Tutti i dettagli in questo articolo.

Le sedi di lavoro

Con il concorso indetto dall’ESTAR Toscana verranno assunti nuovi assistenti amministrativi da collocare in varie sedi.

Per poter dividere tutti i candidati saranno tenute in considerazione cinque graduatorie cosi suddivise:

  • 3 graduatorie separate di merito, una per ciascuna delle tre aree della Regione Toscana;
  • 2 graduatorie relative ad ESTAR.

Inoltre, i 31 selezionati saranno smistati come indicato di seguito:

  • i primi 20 candidati utilmente collocati nella graduatoria dell’Area Vasta Centro (per l’Azienda Usl Toscana Centro);
  • i primi 6 candidati utilmente collocati nella graduatoria dell’Area Vasta Sud Est (n. 1 per l’Azienda Usl Toscana Sud Est; n. 5 per l’Azienda Ospedaliero-Universitaria Senese);
  • i primi 4 candidati utilmente collocati nella graduatoria dell’Area Vasta Nord Ovest (n. 4 per l’Azienda Usl Toscana Nord Ovest);
  • il primo candidato utilmente collocato nella graduatoria di ESTAR Sezione Territoriale Nord Ovest per la sede di via San Salvi, Firenze.

Tutti i Requisiti

Come ad ogni concorso pubblico, anche per il concorso indetto dall’ESTAR Toscana vi sono dei requisiti da rispettare. Nello specifico:

  • cittadinanza italiana;
  • non essere in condizioni di trattamento pensionistico tali da impedire l’accesso al pubblico impiego;
  • diploma di istruzione secondaria di secondo grado;
  • inclusione nell’elettorato attivo, ecc.

La selezione prevista

Per poter ottenere uno dei 31 posti messi a disposizione dall’ESTAR Toscana bisogna superare una selezione molto dettagliata.

Essa valuterà i candidati esaminando i titoli in possesso ed attraverso tre prove d’esame: una scrittauna pratica ed una orale.

Tra le materie presenti all’interno delle varie verifiche:

  • elementi di diritto costituzionale e di diritto amministrativo;
  • elementi di legislazione sanitaria nazionale e regionale e di organizzazione delle Aziende ed Enti del Sistema Sanitario Nazionale;
  • principi generali sulla disciplina del rapporto di lavoro alle dipendenze della pubblica amministrazione.

APP PER ESERCITARSI

Ma come prepararsi al meglio per il superamento di tutti gli step di selezione? A questo ci ha pensato lo staff di Worky sviluppando un’App “Worky – Concorsi e Lavoro”. Si tratta di un’applicazione che permette di esercitarsi sulle materie dei principali concorsi pubblici banditi dai vari ministeri.

L’app è totalmente gratuita ed è scaricabile su tutti i dispositivi elettronici: è perciò possibile esercitarsi in qualsiasi momento comodamente dal proprio smartphone (Per scaricare l’app android dal Play Store, clicca qui; Per scaricare l’app dall’Apple Store, clicca qui).

Come inviare la domanda

Tutti gli interessati, dopo aver consultato il bando, possono inviare la propria domanda di partecipazione entro le ore 12,00 del 2 novembre 2023 tramite apposita procedura telematica.

Aggiornamenti

Per tutti gli aggiornamenti, invitiamo i nostri lettori a seguire la pagina web concorsi-pubblici.orgla nostra pagina Facebook e la nostra pagina Instagram. 

Ultimi articoli

Corso di preparazione concorso Ministero della difesa: proroga sconto fino all’8 marzo

Come riportato nei giorni scorsi, la nostra Redazione, insieme a noti docenti esperti in materia, ha organizzato un corso...

Potrebbe interessarti anche