lunedì, 4 Marzo 2024

Ufficio per il processo, l’annuncio: 1.500 posti a tempo indeterminato, ecco come sarà il concorso

Di questo autore

Tantissime le novità in arrivo per tutti gli aspiranti che intendono conquistare un posto nella Pubblica Amministrazione italiana. Sono diversi, infatti, gli Enti che si preparano ad assumere nuovo personale mediante concorsi pubblici che saranno banditi nei prossimi anni.

Tra questi, anche il Ministero della Giustizia che, come ha fatto sapere il Ministro Nordio lo scorso giugno, ha intenzione di implementare l’organico dell’Ufficio per il Processo mediante l’inserimento di nuovo personale amministrativo per garantire stabilità al sistema giudiziario.

UFFICIO PER IL PROCESSO: NUOVO CONCORSO DA 1.500 POSTI

L’organo della Giustizia rappresenta una delle articolazioni centrali della Pubblica Amministrazione italiana per cui, come dichiarato dal Direttore Generale Unità di Missione PNRR, Davide Galli, nel corso del convegno Next Generation UPP di Milano, dall’Europa arrivano finanziamenti per l’assunzione di nuovi addetti.

Inoltre, c’è orientamento favorevole a prorogare al 30 giugno 2026 gli addetti già reclutati mediante il primo scaglione sulla base di criteri territoriali. Ovviamente, si parla di quelli che resteranno perché il flop del concorso riguarda proprio l’abbandono delle sedi da parte di tutti coloro che hanno trovato stabilità altrove e che hanno abbandonato il contratto a tempo determinato.

Nel complesso, c’è l’idea che l’Ufficio per il Processo, da strumento emergenziale, diventi strumento ordinario con un regime di 1.500 addetti da assumere mediante concorso ordinario aperto a tutti e non solo agli addetti UPP. La restate parte del personale, infatti, troverà collocazione come personale amministrativo o in magistratura, ma sempre tramite le procedure concorsuali previste.

Sulla base di ciò, ne consegue che la stabilizzazione e, quindi, la conversione delle assunzioni a tempo determinato in assunzioni a tempo indeterminato con l’obiettivo di dare agli assunti garanzie di stabilità per evitare che questi vadano via nel corso del proprio mandati, è ormai un’idea lontana.

AGGIORNAMENTI

Non appena saranno pubblicati i bandi di concorso li renderemo disponibili sul nostro sito web. Intanto, per restare aggiornati sui concorsi indetti per l’Ufficio per il Processo consigliamo l’iscrizione ai Gruppi Telegram e Facebook appositamente dedicati.

SIMULATORE GRATUITO

Informiamo i nostri lettori che, non appena saranno disponibili i bandi di concorso, renderemo disponibili sulla nostra app “Worky – Concorsi e lavoro” le simulazioni del concorso. Si tratta di un’app totalmente gratuita scaricabile sia su dispositivi Apple che Android che permette agli utenti di potersi esercitare sulle materie del concorso comodamente dal proprio smartphone.

Con un’interfaccia semplice e intuitiva, l’app permette di poter rispondere a un vasto database di domande per prepararsi ai concorsi pubblici. In occasione delle prove, lo staff di Concorsi-pubblici e Worky, renderà disponibili sull’app Worky le materie per esercitarsi in maniera del tutto gratuita (Per scaricare l’app android dal Play Store, clicca qui;  Per scaricare l’app dall’Apple Store, clicca qui.).

L’app “Worky – Concorsi e Lavoro” offre anche la possibilità di selezionare solamente determinati gruppi di domande e poter quindi lavorare, ad esempio, sulle risposte errate date in precedenti occasioni: in questo modo, si potrà ripassare e migliorare a ogni utilizzo dell’app e ogni volta che si ripete un quiz. Per qualsiasi dubbio circa l’app e le sue funzioni, potete mandare una mail all’indirizzo [email protected] 

Ultimi articoli

Corso di preparazione concorso Ministero della difesa: proroga sconto fino all’8 marzo

Come riportato nei giorni scorsi, la nostra Redazione, insieme a noti docenti esperti in materia, ha organizzato un corso...

Potrebbe interessarti anche