venerdì, 23 Febbraio 2024

Concorsi INPS 2023: nuovi inserimenti ma cambiano i criteri per il reclutamento

Di questo autore

Nel corso degli ultimi mesi l’INPS ha provveduto ad aggiornare il piano triennale dei fabbisogni di personale per il triennio 2022-2024. Stando a quanto riportato, l’Ente ha in programma migliaia di nuove assunzioni per il triennio. Si parla di oltre 10.000 nuovi inserimenti di candidati in possesso di diploma o laurea oltre che di nuovi dirigenti entro il prossimo anno.

Secondo le ultime indiscrezioni le assunzioni previste per l’anno in corso potrebbero slittare al 2024. Questa, però, non è l’unica novità perché potrebbero essere sviluppati nuovi criteri di reclutamento per le future assunzioni.

CONCORSI INPS 2023-2024: NUOVI CRITERI PER LE ASSUNZIONI

Come anticipato, l’INPS ha in programma tantissime nuove assunzioni da formalizzare mediante la pubblicazione di nuovi bandi di concorso. Le novità, però, riguardano le modalità di reclutamento che potrebbero cambiare a partire dal prossimo anno.

La decisione potrebbe sopraggiungere in seguito alla pubblicazione della Relazione Programmatica 2024-2026 grazie alla quale l’INPS traccia un bilancio aggiornato delle risorse umane reclutate in precedenza ponendo l’attenzione sui dati territoriali, dai quali, al momento, emergono fabbisogni disomogenei.

Di fatti, le nuove entrate sono nettamente inferiori alle uscite, soprattutto nelle sedi del Nord Italia. Ne consegue che per il futuro sarà necessario “rimodulare le modalità di reclutamento, rendendole tanto più rapide quanto differenziali a seconda delle figure e delle risorse effettivamente necessarie, tenendo conto anche delle attuali differenti situazioni territoriali”.

Dunque quale sarà la soluzione adottata dall’ente per far fronte alla gestione dell’Assegno Unico? In riferimento alla selezione di personale prevista per l’Area C e l’Area B, l’idea è quella di intervenire sulla forza lavoro attuale e dunque si procederà “all’attivazione della quarta area prevista dal nuovo CCNL, denominata delle “elevate professionalità”, sia ampliando la cosiddetta Area B, in relazione alla quale si stima un fabbisogno di 3.600 unità lavorative, rispetto ai circa 3.200 attuali”.

CONCORSI INPS – PROVE E SIMULATORE GRATUITO

Al momento non sono ancora stati resi noti dettagli riguardo le procedure concorsuali previste. Sulla scia dei precedenti concorsi, però, è possibile ipotizzare che siano previste anche per i prossimi una prova preselettiva, due prove scritte ed una prova orale.

Dunque, informiamo i nostri lettori che, non appena saranno pubblicati i bandi, renderemo disponibili sulla nostra app “Worky – Concorsi e lavoro” le simulazioni del concorso. Si tratta di un’app totalmente gratuita scaricabile sia su dispositivi Apple che Android che permette agli utenti di potersi esercitare sulle materie del concorso comodamente dal proprio smartphone.

Con un’interfaccia semplice e intuitiva, l’app permette di poter rispondere a un vasto database di domande per prepararsi ai concorsi pubblici. In occasione delle prove dei concorsi indetti dall’Inps, lo staff di Concorsi-pubblici e Worky renderà disponibili sull’app Worky le materie per esercitarsi in maniera del tutto gratuita (Per scaricare l’app android dal Play Store, clicca qui;  Per scaricare l’app dall’Apple Store, clicca qui.).

L’app “Worky – Concorsi e Lavoro” offre anche la possibilità di selezionare solamente determinati gruppi di domande e poter quindi lavorare, ad esempio, sulle risposte errate date in precedenti occasioni: in questo modo, si potrà ripassare e migliorare a ogni utilizzo dell’app e ogni volta che si ripete un quiz. Per qualsiasi dubbio circa l’app e le sue funzioni, potete mandare una mail all’indirizzo [email protected]

AGGIORNAMENTI

Per restare informati sui concorsi indetti dall’INPS consigliamo l’iscrizione al gruppo Facebook e Telegram dedicato.

Ultimi articoli

Ufficio del Processo: possibile conversione dei contratti a tempo indeterminato. Tutte le novità

Importanti novità in arrivo per tutti coloro che hanno partecipato al concorso indetto per il reclutamento di addetti all’Ufficio...

Potrebbe interessarti anche