sabato, 20 Agosto 2022

Vigili del Fuoco, 300 posti: prove motorio-attitudinali

Di questo autore

Comune di Roma, nuovo concorso in arrivo: 1500 posti di vigile urbano

È in arrivo un nuovo concorso pubblico nel Comune di Roma. La procedura prevede l'assunzione di 1500 posti di...

Comune di Napoli, come inviare la domanda per il concorso da 1.394 posti

Il Comune di Napoli ha indetto tre concorsi pubblici per l'assunzione di 1.394 unità. I bandi sono disponibili anche...

ASL Genova, 43 posti: come candidarsi

Nelle settimane scorse l'ASL di Genova ha indetto un nuovo concorso pubblico. La procedura concorsuale prevede la selezione a...

Per i candidati al concorso per l’assunzione di 300 vigili del fuoco, c’è una novità. È stata annunciata la data in cui si svolgeranno le prove motorio-attitudinali e l’iniziale del cognome con cui si inizierà. Ma cosa prevedono queste prove?

VIGILI DEL FUOCO: PROVE MOTORIO-ATTITUDINALI

Stando a quanto comunicato sul sito ufficiale del Corpo, le prove motorio-attitudinali si terranno a partire dal giorno 13 settembre 2022 alle ore 8.00 presso i locali delle Scuole Centrali Antincendi. Ad iniziare saranno i candidati il cui cognome inizia con la lettera “T”.

Per informazioni più dettagliate sul calendario e sulle prove in generale, i candidati dovranno attendere la Gazzetta Ufficiale del 9 agosto.

L’esame è volto ad accertare il possesso dell’efficienza fisica e la predisposizione all’esercizio delle funzioni del ruolo dei Vigili del Fuoco. Esso si divide in tre prove:

  • VALUTAZIONE EQUILIBRIO, FORZA, COORDINAZIONE E REAZIONE MOTORIA: questa prova si suddivide in tre moduli. Tra l’esecuzione di un modulo e il successivo, sarà previsto un tempo di recupero di almeno 15 minuti.
  • PROVA DI RESISTENZA: il candidato dovrà percorrere una distanza di 1.000 metri piani nel minor tempo possibile. La prova si riterrà superata con un punteggio minimo 21/30, nel caso in cui il candidato non superi il tempo prefissato di:
    – candidati di genere maschile: 3’55” (235 secondi);
    – candidati di genere femminile: 4’55” (295 secondi).
    Si ottiene un punteggio di 30/30 in caso il candidato percorra l’intera distanza prefissata in un tempo inferiore o uguale a:
    – candidati di genere maschile: 3’25” (205 secondi);
    – candidati di genere femminile: 4’25” (265 secondi).
  • PROVA DI ACQUATICITÀ: il candidato dovrà svolgere degli esercizi in acqua, precisamente in piscina per complessivi 25 metri, parte in galleggiamento prono, parte in immersione in apnea, nel rispetto del protocollo di esecuzione, nel minor tempo possibile.

AGGIORNAMENTI

Per essere sempre aggiornati sui nuovi concorsi pubblici in uscita invitiamo i nostri lettori a collegarsi alla nostra pagina web concorsipubblici.org, alla nostra pagina Facebook e alla nostra pagina Instagram.

Ultimi articoli

Comune di Roma, nuovo concorso in arrivo: 1500 posti di vigile urbano

È in arrivo un nuovo concorso pubblico nel Comune di Roma. La procedura prevede l'assunzione di 1500 posti di...

Potrebbe interessarti anche