domenica, 23 Giugno 2024

Pubblica amministrazione, cosa è cambiato negli ultimi anni

Cosa è cambiato negli ultimi anni nella Pubblica amministrazione? Ecco cosa vuol dire lavorare ad oggi nella PA

Di questo autore

La società in cui viviamo si evolve con una velocità senza precedenti e si combina contemporaneamente in un mondo in cui la Pubblica Amministrazione svolge un ruolo centrale di indubbio rilievo. In questo contesto di profonde trasformazioni e accelerazione del cambiamento, emergono sfide e opportunità uniche nel settore pubblico. Il mondo del lavoro sta infatti attraversando una fase di significativa trasformazione e la Pubblica Amministrazione (PA) italiana ha affrontato e sta ancora affrontando sfide e cambiamenti che ancora oggi influenzano il modo in cui le persone lavorano.

REPORT “LAVORO PUBBLICO 2023”

Il documento “Lavoro pubblico 2023” (Scarica qui: Ricerca_LavoroPubblico_2023_def-1) è stato redatto dal Centro Studi sull’innovazione della Pubblica Amministrazione e affronta diversi argomenti per fornire una visione d’insieme delle prospettive incoraggianti per coloro che desiderano entrare nella Pubblica Amministrazione.

Tuttavia, evidenzia anche alcune criticità. È per questo motivo che un’analisi approfondita dei dati fornisce una risposta abbastanza chiara al problema: è necessario assumere personale affinché il numero di contribuenti e il numero di pensionati che lasciano progressivamente il mercato del lavoro rimangano in equilibrio.

Quali sono le figure professionali più richieste? Questa è un’altra problematica che riguarda non solo il settore pubblico, ma anche quello privato: in Italia c’è una carenza generale di competenze tecniche e scientifiche. La questione non riguarda solo il salario, ma anche i benefici che i lavoratori richiedono dai loro datori di lavoro: maggiore flessibilità oraria, formazione continua e il lavoro agile o smart working.

AGGIORNAMENTI

Per tutti gli aggiornamenti il nostro sito web concorsi-pubblici.orgla pagina Facebook e la  pagina Instagram. 

Ultimi articoli

Università di Torino, concorso per 53 diplomati e laureati: come candidarsi

L'Università di Torino ha indetto un concorso per l'assunzione di 53 funzionari e collaboratori, tra diplomati e laureati, da...

Potrebbe interessarti anche