venerdì, 23 Febbraio 2024

ANCI, opportunità di lavoro: 9 posizioni con stipendi fino a € 75.000

Di questo autore

L’Associazione Nazionale dei Comuni Italiani (ANCI) ha annunciato una straordinaria opportunità di lavoro per il 2023 mettendo a disposizione 9 incarichi altamente remunerati.

Questi incarichi sono parte di un ambizioso progetto di digitalizzazione dei Comuni, finanziato dal Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR) e dall’Unione Europea. L’obiettivo è quello di potenziare le capacità dei Comuni italiani nella gestione della trasformazione digitale, migliorando così i servizi offerti ai cittadini e alle imprese.

In questo articolo, esploreremo i profili professionali cercati, i requisiti di candidatura e le informazioni cruciali sul processo di selezione.

ANCI: i profili professionali ricercati

Per raggiungere gli obiettivi suddetti, l’ANCI ricerca queste 9 figure chiave:

  1. Team Manager (una posizione)
    clicca qui per il bando ufficiale
  2. Esperti Senior in Amministrazione Digitale (2 posizioni)
    clicca qui per il bando ufficiale
  3. Esperti Senior in Formazione Professionale e-Learning (2 posizioni)
    clicca qui per il bando ufficiale
  4. Esperto Senior in Appalti Pubblici nel Settore IT ed E-Procurement (una posizione)
    clicca qui per il bando ufficiale
  5. Project Manager (una posizione)
    clicca qui per il bando ufficiale
  6. Assistente di Progetto (una posizione)
    clicca qui per il bando ufficiale
  7. Esperto Senior in Statistica e Analisi dei Dati sull’Amministrazione Digitale: (una posizione)
    clicca qui per il bando ufficiale

In ogni bando vi sono tutte le informazioni che nel dettaglio descrivono le mansioni e i requisiti per ciascun ruolo

ANCI: i requisiti per la candidatura

Per essere idonei a partecipare alle selezioni degli incarichi di lavoro ANCI 2023, i candidati devono soddisfare i seguenti requisiti, stabiliti dal Decreto Ministeriale del 14 ottobre 2021:

  • Cittadinanza UE (limitatamente alle assunzioni a tempo determinato)
  • Godimento dei diritti civili e politici
  • Non essere in quiescenza
  • Per i professionisti, è richiesta l’iscrizione all’albo o l’equivalente
  • Per gli esperti, è richiesta una comprovata esperienza di almeno cinque anni
  • Posizione regolare nei confronti degli obblighi militari, se previsti per legge
  • Non essere stati esclusi dall’elettorato politico attivo
  • Non essere stati destituiti, dispensati o licenziati da una pubblica amministrazione per rendimento insufficiente o per documenti falsi
  • Non avere riportato condanne penali con sentenza passata in giudicato per reati che comportano l’impedimento all’assunzione presso una pubblica amministrazione

Inoltre, i candidati devono possedere una laurea specialistica, magistrale o equivalente.

È richiesta anche una documentata esperienza lavorativa correlata alle attività richieste, con una durata minima specificata nei singoli bandi.

Fasi della selezione del concorso

Una volta presentate le candidature, verrà effettuata una convocazione per un colloquio selettivo con lo scopo di valutare le competenze dichiarate dai candidati, nonché la loro idoneità per il ruolo in questione. Durante il processo di selezione, verranno valutati titoli preferenziali specificati nei bandi ufficiali.

Retribuzione e sede di lavoro:

La durata dei contratti stipulati con ANCI per gli incarichi 2023 è prevista fino al 31 dicembre 2025, con possibilità di proroga.
La retribuzione è calcolata sulla base di un impegno previsto di 200 giornate lavorative all’anno.
Nello specifico, ecco i corrispettivi massimi lordi per ciascun profilo professionale:

  • Team Manager: €75.000
  • Esperti Senior in Amministrazione Digitale: €70.000 per ciascuna posizione
  • Esperti Senior in Formazione Professionale e-Learning: €70.000 per ciascuna posizione
  • Esperto Senior in Appalti Pubblici nel Settore IT ed E-Procurement: €70.000
  • Project Manager: €75.000
  • Assistente di Progetto: €50.000
  • Esperto/a Senior in Statistica e Analisi dei Dati sull’Amministrazione Digitale: €70.000

Il luogo di lavoro designato per questi incarichi è Roma.

ANCI: Come candidarsi

I candidati interessati devono presentare la domanda di ammissione entro le 23.59 del 6 novembre 2023, attraverso il Portale inPA.
Per poter presentare la domanda, è necessario autenticarsi mediante SPID, CIE, CNS o credenziali eIDAS.
Un indirizzo di posta elettronica certificata (PEC) è obbligatorio, in quanto ANCI comunicherà con i candidati anche attraverso questa via.

Aggiornamenti

Per tutti gli aggiornamenti invitiamo i nostri lettori a collegarsi alla nostra pagina web concorsi-pubblici.orgalla nostra pagina Facebook e alla nostra pagina Instagram. 

Ultimi articoli

Ufficio del Processo: possibile conversione dei contratti a tempo indeterminato. Tutte le novità

Importanti novità in arrivo per tutti coloro che hanno partecipato al concorso indetto per il reclutamento di addetti all’Ufficio...

Potrebbe interessarti anche