venerdì, 23 Febbraio 2024

Concorso Agenzia delle Entrate, prove scritte: ecco come potrebbe essere strutturato il quiz

Di questo autore

L’Agenzia delle Entrate ha pubblicato negli scorsi mesi un nuovo bando di concorso volto al reclutamento a tempo indeterminato di 4.500 funzionari così suddivisi:

  • 3.970 funzionari tributari;
  • 530 funzionari per i servizi di pubblicità immobiliare.

Si tratta di un concorso che prevede lo svolgimento di una sola prova scritta consistente nella risoluzione di una serie di quesiti a risposta multipla volti ad accertare la conoscenza dei candidati in materie specifiche per il singolo profilo.

Secondo quanto riferito dall’Ente la prova scritta si svolgerà dal 13 al 17 novembre in più sedi decentrate tenendo conto del criterio della residenza. Di seguito tutti i dettagli sulla selezione.

CONCORSO AGENZIA DELLE ENTRATE: LE PROVA SCRITTA

Tutti i candidati al concorso indetto dall’Agenzia delle Entrate dovranno sostenere una prova scritta che si intende superata al raggiungimento di un punteggio minimo di 21/30. Si tratta del primo concorso in assoluto indetto dall’Ente che prevede unicamente lo svolgimento di una prova scritta.

I dubbi riguardo la selezione derivano dal fatto che all’interno del bando ufficiale non sono presenti indicazioni circa il numero di domande, le opzioni di risposta e le modalità di valutazione. Insomma, i candidati conoscono solamente le materie che saranno oggetto della selezione ma non la composizione percentuale all’interno del questionario.

I candidati per il profilo di funzionario tributario dovranno prepararsi nelle seguenti materie:

  • Diritto tributario ed elementi di teoria dell’imposta
  • Diritto civile e commerciale
  • Diritto amministrativo
  • Contabilità aziendale
  • Elementi di diritto penale, con particolare riferimento ai reati contro la pubblica amministrazione e ai reati tributari
  • Informatica
  • Inglese

Tutti i candidati per il profilo di funzionario per i servizi di pubblicità immobiliare, invece, dovranno prepararsi nelle seguenti materie:

  • Diritto civile
  • Diritto amministrativo
  • Elementi di diritto processuale civile
  • Elementi di diritto tributario
  • Elementi di diritto penale
  • Informatica
  • Inglese

COME SARA’ FORMATO IL QUESTIONARIO PER FUNZIONARI TRIBUTARI?

Come anticipato, il bando di concorso pubblicato dall’Agenzia delle Entrate non riporta notizie ufficiali circa la composizione del questionario e il peso che le varie materie avranno all’interno della prova. Tuttavia, in base alle domande proposte nei passati concorsi, è possibile ipotizzare che il questionario sarà così strutturato:

  • Diritto tributario e teoria dell’imposta: 37,5%
  • Diritto civile e commerciale: 25%
  • Contabilità aziendale: 12,5%
  • Diritto amministrativo: 11,25%
  • Diritto penale: 6,25%
  • Inglese: 3,75%
  • Informatica: 3,75%

AGGIORNAMENTI           

Per restare aggiornati sui concorsi Agenzia delle Entrate invitiamo i nostri lettori ad unirsi ai nostri gruppi Facebook e Telegram dedicati.

CONCORSO AGENZIA DELLE ENTRATE 3.900 FUNZIONARI – SIMULATORE GRATUITO

Informiamo tutti i candidati che sono state già rese disponibili sulla nostra app “Worky – Concorsi e lavoro” le simulazioni del concorso per 3.900 funzionari all’Agenzia delle Entrate. Si tratta di un’app totalmente gratuita scaricabile sia su dispositivi Apple che Android che permette agli utenti di potersi esercitare sulle materie del concorso comodamente dal proprio smartphone.

Con un’interfaccia semplice e intuitiva, l’app permette di poter rispondere a un vasto database di domande per prepararsi ai concorsi pubblici. In occasione delle prove del concorso, lo staff di Concorsi-pubblici e Worky, ha reso disponibili sull’app Worky le materie per esercitarsi in maniera del tutto gratuita (Per scaricare l’app android dal Play Store, clicca qui;  Per scaricare l’app dall’Apple Store, clicca qui.).

L’app “Worky – Concorsi e Lavoro” offre anche la possibilità di selezionare solamente determinati gruppi di domande e poter quindi lavorare, ad esempio, sulle risposte errate date in precedenti occasioni: in questo modo, si potrà ripassare e migliorare a ogni utilizzo dell’app e ogni volta che si ripete un quiz. Per qualsiasi dubbio circa l’app e le sue funzioni, potete mandare una mail all’indirizzo [email protected] 

Ultimi articoli

Ufficio del Processo: possibile conversione dei contratti a tempo indeterminato. Tutte le novità

Importanti novità in arrivo per tutti coloro che hanno partecipato al concorso indetto per il reclutamento di addetti all’Ufficio...

Potrebbe interessarti anche