mercoledì, 29 Maggio 2024

Università di Padova, concorso per 25 amministrativi: come partecipare

Le domande dovranno essere inviate entro il 14 e 15 maggio 2023

Di questo autore

L’Università degli Studi di Padova ha indetto un concorso, rivolto ai diplomati, per l’assunzione di 25 amministrativi. Le domande dovranno essere inviate entro il 14 maggio 2023, pertanto vi daremo maggiori informazioni su come inviare le candidature.

SUDDIVISIONE POSTI

Sono indetti, dunque, due concorsi per l’assunzione di 25 amministrativi così suddivisi:

  • 15 posizioni area amministrativa categoria C (Supporto alle attività di predisposizione di atti e provvedimenti amministrativi);
  • 10 posizioni area amministrativa-gestionale categoria D (Approvvigionamenti e appalti pubblici – Profilo generalista).

REQUISITI DI PARTECIPAZIONE

I candidati dovranno essere in possesso dei seguenti requisiti di partecipazione:

  • cittadinanza italiana;
  • godimento dei diritti civili e politici;
  • età non inferiore ai 18 anni;
  • idoneità allo svolgimento del lavoro;
  • nessuna condanna penale;
  • nessun licenziamento da Pubblica amministrazione;
  • Diploma di istruzione secondaria di secondo grado per categoria C;
  • Laurea per categoria D.

DOMANDE DI PARTECIPAZIONE

Le domande di partecipazione dovranno essere inviate entro il 14 e 15 maggio 2023, utilizzando la piattaforma Pica, disponibile alla pagina: https://pica.cineca.it/unipd/tipologia/pta. La partecipazione alla selezione comporta, a pena di esclusione, il versamento di un contributo spese, non rimborsabile, pari a € 10,00. Tale importo dovrà essere versato entro il termine ultimo di scadenza per l’invio della domanda esclusivamente mediante “PagoPA”.

PROVE D’ESAME

Per la categoria C, i candidati saranno chiamati ad affrontare una eventuale prova preselettiva a risposta multipla sui seguenti argomenti:

  • materie tecniche oggetto anche delle prove di esame;
  • quesiti a carattere logico-attitudinale.

Le prove d’esame consistono in:
– prova scritta con quesiti a risposta multipla e/o quesiti a risposta aperta sui seguenti argomenti:

  • legislazione universitaria e normativa dell’Università di Padova, con particolare riferimento al funzionamento e alla composizione degli Organi, nonché ai principali documenti del sistema di gestione contabile dell’Ateneo;
  • principi di Diritto Amministrativo, con particolare riferimento alla Legge n. 241/1990 s.m.i. e agli atti amministrativi;
  • nozioni fondamentali in materia di appalti pubblici, in particolare, con riferimento a forniture di beni e servizi “sotto soglia” e alle procedure di acquisto;

– colloquio sui seguenti argomenti:

  • legislazione universitaria, con particolare riferimento alla Legge n. 240/2010;
  • principi di Diritto Amministrativo, con particolare riferimento alla Legge n. 241/1990 s.m.i. e agli atti amministrativi;
  • conoscenza dei principi di normativa in materia di Trasparenza, Anticorruzione e Privacy.

Per il profilo D, invece, le materie da studiare sono le seguenti:

  • Conoscenza dei principali istituti di Diritto Amministrativo, con particolare riferimento alla Legge n. 241/1990 s.m.i. e agli atti amministrativi;
  • Legislazione in materia di appalti e contratti pubblici – settori ordinari;
    Conoscenza della normativa in materia di trasparenza e anticorruzione;
  • Capacità di individuare, anche attraverso l’analisi e l’organizzazione di dati, le migliori soluzioni di approvvigionamento e gli strumenti contrattuali idonei a far fronte ai fabbisogni di beni e servizi;
  • Buona conoscenza del Pacchetto Office;
  • Conoscenza della lingua inglese – livello di riferimento “B2”.

AGGIORNAMENTI 

Per tutti gli aggiornamenti invitiamo i nostri lettori a collegarsi alla nostra pagina web concorsi-pubblici.orgalla nostra pagina Facebook e alla nostra pagina Instagram. 

Ultimi articoli

Camera dei Deputati, calendario prova preselettiva: ecco quando ci sarà

È stato reso noto il calendario della prova preselettiva per il concorso della Camera dei Deputati 2024 che selezionerà 25...

Potrebbe interessarti anche