martedì, 18 Maggio 2021

Presidenza del Consiglio dei Ministri, concorso per la magistratura amministrativa: ecco come partecipare

Di questo autore

Comune di Genova bando: copertura di 62 posti di Funzionari Servizi Tecnici

Il Comune di Genova ha indetto un bando di concorso per la copertura di 62 posti di Funzionari Servizi...

Fissate le regole definitive per il reclutamento nei Concorsi pubblici: le novità

A causa della pandemia, i concorsi pubblici hanno dapprima avuto un battuta d'arresto e successivamente si sono adeguati. Il...

Comune di Bacoli: concorso per la copertura di 60 posti di agente di polizia municipale

Il Comune di Bacoli, provincia di Napoli, ha indetto un concorso per la formazione di una graduatoria di 60...

La Presidenza del Consiglio dei Ministri bandisce un concorso, per titoli ed esami, a quaranta posti di referendario di Tribunale amministrativo regionale del ruolo della magistratura amministrativa. Il concorso ha scadenza 20 aprile 2021 e si terrà a Roma. Ecco come partecipare.

REQUISITI – Il concorso di secondo grado, per titoli ed esami, a quaranta posti di referendario di Tribunale amministrativo regionale del ruolo della magistratura amministrativa, è rivolto a tutti coloro i quali presentano i seguenti requisiti:

  • magistrati ordinari nominati a seguito di concorso per esame, che abbiano superato diciotto mesi di tirocinio conseguendo una valutazione positiva di idoneità;
  • magistrati contabili e della giustizia militare di qualifica equiparata ai magistrati del punto 1;
  • gli avvocati dello Stato e i procuratori dello Stato alla seconda classe di stipendio;
  • i dipendenti dello Stato muniti della laurea in giurisprudenza, con qualifica dirigenziale o
    appartenenti alle posizioni funzionali per l’accesso alle quali è richiesto il possesso del diploma di laurea, compresi i militari appartenenti al ruolo ufficiali, con almeno cinque anni di anzianità di servizio maturati anche cumulativamente nelle suddette categorie;
  • gli avvocati iscritti all’albo da almeno otto anni;
  • i consiglieri regionali, provinciali e comunali, muniti della laurea in giurisprudenza, i quali abbiano esercitato le funzioni per almeno cinque anni;
  • il personale docente di ruolo delle università nelle materie giuridiche e i ricercatori che abbiano maturato almeno cinque anni di servizio;
  • i dipendenti delle regioni, degli enti pubblici a carattere nazionale e degli enti locali, muniti della laurea in giurisprudenza, assunti attraverso concorsi pubblici ed appartenenti alla qualifica dirigenziale o a quelle per l’accesso alle quali è richiesto il possesso della laurea, con almeno cinque anni di anzianità maturati, anche cumulativamente, nelle predette qualifiche.

COME INVIARE LA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE – I candidati dovranno inviare la domanda di partecipazione entro le ore 17 del 20 aprile 2021, esclusivamente online mediante l’utilizzo del portale concorsi online della corte dei Conti e seguirne le procedure. Solo per coloro con disabilità visive è possibile inviare la domanda in formato cartaceo a mezzo raccomandata con ricevuta di ritorno ed inviarla al seguente indirizzo:
Presidenza del Consiglio dei ministri – Ufficio del segretario generale – U.S.R.I. Servizio personale delle magistrature – concorso a quaranta posti di referendario di T.A.R. – via dell’Impresa n. 89 – c.a.p. 00187 Roma.

In fase di compilazione della domanda di partecipazione, il candidato deve esibire le pubblicazioni scientifiche di cui chiede la valutazione, trasmesse in formato digitale. Le comunicazioni relative al concorso saranno inviate all’indirizzo di posta elettronica certificata (pec) comunicato in fase di registrazione al portale.

Nella domanda di ammissione il candidato deve dichiarare e autocertificare le seguenti informazioni:

  • nome e cognome;
  • luogo e data di nascita;
  • codice fiscale
  • possesso della cittadinanza italiana;
  • il comune nelle cui liste elettorali risulta iscritto, o i motivi della mancata iscrizione o della cancellazione dalle stesse liste;
  • le eventuali condanne penali riportate e i procedimenti penali eventualmente pendenti, dei quali deve essere specificata la natura;
  • possesso del diploma di laurea in giurisprudenza;
  • la categoria di attuale appartenenza per la quale, ai sensi dell’art. 1 del presente bando, si chiede l’ammissione al concorso, la qualifica e la relativa decorrenza giuridica;
  • l’eventuale ulteriore anzianità vantata in categoria diversa da quella di attuale appartenenza e per la quale si chiede l’ammissione al concorso, ai fini dell’eventuale valutazione di cumulo di cui all’ultimo comma dell’art. 1 del bando;
  • di non essere stato dichiarato decaduto o dispensato dall’impiego presso pubbliche amministrazioni.

Inoltre, è necessario allegare alla domanda:

  • curriculum vitae recente;
  • certificato rilasciato dalla competente università attestante le votazioni riportate nei singoli esami e nell’esame finale del corso di laurea in giurisprudenza;
  • copia dello stato matricolare rilasciato dall’amministrazione di appartenenza per i candidati di cui alle categorie indicate nell’art. 1 del bando, numeri 1), 2), 3), 4), 5) e 6);
  • tutti i titoli utili per partecipare al seguente concorso;
  • copia della ricevuta di versamento di euro 50,00, quale contributo per le spese relative all’organizzazione ed all’espletamento del concorso. Il versamento deve essere effettuato, specificando la causale «Concorso referendario Tar anno 2021», mediante bollettino postale sul conto corrente postale n. 37142015, intestato a Tesoreria centrale dello Stato – Entrate del Consiglio di Stato e TAR, oppure mediante bonifico bancario o postale sul conto corrente con il codice IBAN IT97 L 07601 03200 000037142015;
  • copia documento d’identità valido.

PROVE DA SUPERARE – I candidati dovranno superare le seguenti prove: quattro scritte e una orale. Le prove scritte consistono nello svolgimento di quattro temi (tre teorici ed uno pratico) sulle seguenti materie:
1) diritto privato;
2) diritto amministrativo;
3) scienza delle finanze e diritto finanziario;
4) diritto amministrativo (prova pratica).

Per ulteriori informazioni sul concorso per la magistratura amministrativa, cliccate qui per visitare il sito con il bando ufficiale.

- Advertisement -
- Advertisement -

Ultimi articoli

Comune di Genova bando: copertura di 62 posti di Funzionari Servizi Tecnici

Il Comune di Genova ha indetto un bando di concorso per la copertura di 62 posti di Funzionari Servizi...
- Advertisement -

Potrebbe interessarti anche

- Advertisement -