lunedì, 22 Aprile 2024

Concorso Agenzia Entrate 2023, il TAR: “il taglia idonei non si applica”. Ecco come aderire al ricorso collettivo

Di questo autore

Nelle ultime settimane sono state numerose le polemiche sull’applicazione della normativa c.d. “taglia idonei” al concorso per l’assunzione di 3970 funzionari presso l’Agenzia delle Entrate.
Infatti, l’ADE aveva confermato l’applicazione alla procedura della normativa che riduce drasticamente il numero di idonei di concorso inseribili nelle graduatorie di merito, rendendo sostanzialmente inutile per la maggior parte dei candidati il superamento della prova scritta.
La norma, che non sembra finalizzata alla tutela di alcun interesse pubblico, presta il fianco a diversi profili di incostituzionalità che vanno dalla lesione del principio di buon andamento della pubblica amministrazione ad un evidente effetto discriminatorio del tutto ingiustificato.
Le maggiori polemiche, però, si sono manifestate a seguito della decisione di ADE di confermare l’applicazione della normativa in questione al presente concorso che, invece, doveva essere escluso dall’applicazione della stessa.
In particolare, l’Agenzia ha ignorato la volontà del legislatore di applicare la normativa solo ai concorsi banditi successivamente alla data di entrata in vigore, ossia il 17 agosto 2023, della legge di conversione (legge 112/2023) del DL 75/2023 che all’art. 28-ter comma 2 ha previsto: “Le disposizioni dell’articolo 35, comma 5-ter, quarto e quinto periodo, del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165 (la norma che prevede il c.d. taglia idonei), si applicano ai concorsi pubblici banditi successivamente alla data di entrata in vigore della legge di conversione del presente decreto”.
Sulla questione è intervenuto il TAR del Lazio che ha dato ragione ai ricorrenti che avevano agito nell’ambito del concorso per il reclutamento di 530 unità per l’area funzionari, per i servizi di pubblicità immobiliare.
Il TAR ha affermato che all’anzidetto concorso, pubblicato contestualmente a quello per il reclutamento 3970 funzionari, non si applica la normativa “taglia idonei” e, pertanto, è illegittimo l’articolo del Bando che ne prevede l’applicazione.
Questa pronuncia assume un carattere fondamentale nell’ottica delle future graduatorie del concorso a 3970 funzionari, poiché consentirà ai candidati che non troveranno posto in graduatoria di agire dinanzi al TAR vantando il precedente giurisprudenziale e chiedendo l’inserimento in graduatoria.
Allo scopo di fornire una tutela ai candidati idonei che ingiustamente non saranno esclusi dalle graduatorie, nonostante abbiano superato la prova di concorso, la nostra Redazione ha contattato l’avv. Riccardo Ferretti, specializzato in Diritto Amministrativo ed in materia di concorsi pubblici che si è occupato della maggior parte dei ricorsi afferenti al presente concorso.
L’avvocato si è messo a disposizione per gli utenti della pagina al fine di assistere chi vorrà partecipare ai ricorsi collettivi volti all’annullamento della previsione del Bando che prevede l’applicazione del c.d. taglia idonei e delle singole graduatorie regionali nella parte in cui non comprendono tutti i candidati che hanno ottenuto l’idoneità alla prova scritta.
Si precisa che per motivi di ammissibilità dei ricorsi, i ricorrenti dovranno essere suddivisi in gruppi relativi alla direzione regionale per la quale si è concorso.
Il ricorso sarà, quindi, finalizzato a consentire a tutti i candidati che hanno ottenuto almeno 21/30 alla prova scritta di poter essere inseriti nelle relative graduatorie regionali.
La quota di partecipazione al ricorso collettivo è di €. 250,00 comprensiva di spese ed accessori.
Chi vorrà partecipare dovrà indicare nella mail: nome, cognome, codice fiscale e la direzione regionale per quale si è concorso, inoltre dovrà essere allegato un documento d’identità con codice fiscale in copia fronte retro.
Pertanto, chi è interessato potrà contattare l’avvocato inviando una mail all’indirizzo [email protected] o compilare il seguente form:

Ultimi articoli

Ministero della Cultura: 46 assunzioni di esperti catalogatori

È stato indetto un concorso pubblico che prevede l'assunzione di 46 esperti catalogatori presso le biblioteche pubbliche statali del Ministero...

Potrebbe interessarti anche