lunedì, 15 Luglio 2024

Agenzia delle Entrate, concorso per 4.500 funzionari

L'Agenzia delle Entrate ha indetto un concorso per 4.500 funzionari: di seguito tutte le informazioni per candidarsi

Di questo autore

L’Agenzia delle Entrate ha comunicato tramite una recente nota la volontà di assumere 4.500 funzionari nel corso del 2023. Sulla base del Piano Triennale dei Fabbisogni di Personale, l’Ente ha in programma di pubblicare nel corso dell’anno bandi di concorso per il reclutamento di circa 4.500 funzionari per titoli ed esami

SUDDIVISIONE PROFILI

I posti messi a concorso, come anticipato, saranno 4.500 così suddivisi:

  • Funzionari per attività tributaria;
  • Funzionari per servizi di pubblicità immobiliare.

FUNZIONARI TRIBUTARI

I candidati per questa posizione lavorativa si occuperanno di attività in materia fiscale, assistenza e consulenza all’utenza su adempimenti contabili e fiscali, attività di gestione ed erogazione dei servizi fiscali e di analisi ed elaborazione della modulistica fiscale. Essi, dunque, dovranno essere in possesso di uno dei seguenti titoli di studio:

LAUREA TRIENNALE: Scienze dei servizi giuridici, Scienze dell’Amministrazione e dell’Organizzazione, Scienze politiche e delle relazioni internazionali, Scienze economiche, Scienze dell’Economia e della gestione aziendale;

DIPLOMA DI LAUREA: Giurisprudenza, Scienze politiche o Economia e commercio, conseguito secondo l’ordinamento di studi precedente al D.M. n. 509/99, o un titolo equipollente per legge;

LAUREA SPECIALISTICA O MAGISTRALE: secondo quanto stabilito dal Decreto interministeriale del 9 luglio 2009.

Le materie da studiare sono le seguenti:

  • Diritto tributario ed elementi di teoria dell’imposta;
  • Diritto civile e commerciale;
  • Diritto amministrativo;
  • Contabilità aziendale;
  • Elementi di diritto penale, con particolare riferimento ai reati con la pubblica amministrazione e i reati tributari.

FUNZIONARI PUBBLICITÀ IMMOBILIARE

I candidati si occuperanno di servizi di pubblicità immobiliare, assistenza e consulenza agli utenti, attività di aggiornamento e conservazione delle banche dati di pubblicità immobiliare, procedimenti di volontaria giurisdizione, attività di monitoraggio in caso di rifiuto o riserva dei conservatori. Essi, dunque, essere in possesso di uno dei seguenti titoli di studio:

LAUREA TRIENNALE: Scienze dei servizi giuridici;

DIPLOMA DI LAUREA: Giurisprudenza secondo l’ordinamento di studi precedente al D.M. n. 509/99, o un titolo equipollente per legge;

LAUREA SPECIALISTICA O MAGISTRALE: secondo il Decreto interministeriale del 9 luglio 2009.

Le materie da studiare sono le seguenti:

  • Diritto civile;
  • Diritto amministrativo;
  • Elementi di diritto processuale civile;
  • Elementi di diritto tributario;
  • Elementi di diritto penale.

PROVE D’ESAME

Il concorso si articolerà nelle seguenti fasi:

  • valutazione dei titoli;
  • prova oggettiva attitudinale mediante quiz di logica verbale, ragionamento critico-verbale, logica numerica e problem solving, ragionamento astratto, spaziale e meccanico e abilità visiva;
  • prova oggettiva tecnico-professionale;
  • tirocinio teorico-pratico;
  • prova finale orale.

AGGIORNAMENTI

Dunque, per restare aggiornati sui concorsi Agenzia delle Entrate invitiamo i nostri lettori ad unirsi ai nostri gruppi Facebook e Telegram ad essi dedicati.

Per ulteriori aggiornamenti e per tutte le informazioni sui concorsi pubblici invitiamo i nostri lettori a visitare il nostro sito ufficiale, la nostra pagina Facebook e il nostro profilo Instagram.

Ultimi articoli

CONSOB: concorso per 3 esperti con profilo informatico

La Commissione Nazionale per le Società e la Borsa (CONSOB) ha indetto un concorso per il reclutamento di n....

Potrebbe interessarti anche