venerdì, 14 Giugno 2024

Centri per l’impiego Milano, concorsi per 25 risorse: come partecipare

Le domande dovranno essere inviate entro il 30 giugno 2024

Di questo autore

È stato avviato il nuovo concorso per i Centri per l’Impiego della Città Metropolitana di Milano per il 2024, finalizzato a coprire 25 posizioni lavorative. La selezione pubblica mira all’assunzione a tempo indeterminato di Istruttori Operatori del Mercato del Lavoro nell’Area degli Istruttori. Le candidature devono essere inviate entro il 30 giugno 2024.

LE MANSIONI AL CENTRO PER L’IMPIEGO MILANO

Le mansioni previste per questi ruoli includono:

– Fornire servizi di accoglienza, profilazione dell’utenza e informazioni sull’uso dei servizi e delle misure per il lavoro.
– Predisporre certificazioni amministrative per lo stato occupazionale.
– Condurre colloqui individuali e di gruppo per identificare competenze e fabbisogni.
– Gestire processi per l’attivazione, accompagnamento e tutoring nei percorsi di tirocinio o inserimento lavorativo.
– Effettuare preselezioni di personale.
– Favorire l’incontro tra domanda e offerta di lavoro, promuovendo i relativi servizi presso i datori di lavoro e cercando opportunità adatte per i lavoratori.
– Fornire informazioni su agevolazioni, incentivi e normative sul mercato del lavoro alle imprese.

REQUISITI

– Cittadinanza italiana, di un paese dell’Unione Europea o di altre categorie specificate nel bando;
– Età minima di 18 anni;
– Godimento dei diritti civili e politici;
– Non essere esclusi dall’elettorato politico attivo;
– Assenza di condanne penali definitive che impediscono l’assunzione presso una pubblica amministrazione;
– Non essere stati destituiti o dispensati da un impiego pubblico per insufficiente rendimento o motivi disciplinari, né dichiarati decaduti per documenti falsi o mezzi fraudolenti;
– Idoneità psico-fisica all’impiego;
– Posizione regolare rispetto agli obblighi di leva, dove previsto;
– Iscrizione nelle liste elettorali del Comune di residenza.

Oltre a questi requisiti, i candidati devono possedere un diploma di scuola secondaria di secondo grado (Maturità) riconosciuto dall’ordinamento scolastico italiano.

PROVE D’ESAME E SELEZIONE

Il processo di selezione comprende due prove d’esame: una scritta e una orale. La prova scritta può includere trattazioni teoriche, elaborati teorico-pratici o quesiti a risposta sintetica o multipla. Durante la prova orale, verranno valutate:

– Capacità di utilizzo delle principali apparecchiature e applicazioni informatiche;
– Conoscenza della lingua inglese.

Gli argomenti delle prove d’esame includono:

– Diritto amministrativo, con focus su procedimento amministrativo, diritto di accesso e documentazione amministrativa;
– Diritto pubblico, con particolare attenzione a Province e Città metropolitane;
– Legislazione statale e regionale sui servizi al lavoro;
– Normativa nazionale e regionale sull’inserimento delle persone con disabilità (L. 68/1999 e L.R. 13/2003);
– Servizi ai cittadini e alle imprese offerti dai Centri per l’Impiego;
– Psicologia del lavoro e delle organizzazioni, con focus su tecniche per l’analisi e la valutazione delle competenze;
– Tutela della privacy;
– Trasparenza amministrativa, anticorruzione e codici di comportamento.

DOMANDE DI PARTECIPAZIONE CONCORSO CPI MILANO

Le domande di partecipazione devono essere presentate entro il 30 giugno 2024, esclusivamente tramite il Portale inPA, accessibile tramite SPID, CIE, CNS o credenziali eIDAS.

ALTRI CONCORSI – AZIENDA ZERO DI PADOVA

L’Azienda Zero di Padova ha lanciato due concorsi per assumere informatici e geometri, offrendo un totale di 22 posti di lavoro a tempo indeterminato e pieno. Le candidature possono essere presentate fino al 4 luglio 2024. Di seguito, dunque, come candidarsi: “Azienda Zero di Padova, concorsi per 22 risorse: come candidarsi”.

Ultimi articoli

Comune di Pesaro, concorso insegnanti scuola dell’infanzia

Il Comune di Pesaro ha annunciato un nuovo concorso per l'assunzione di insegnanti di scuola dell'infanzia, mirato alla creazione...

Potrebbe interessarti anche