martedì, 25 Giugno 2024

Come diventare segretario scolastico

Di questo autore

Per diventare Segretario Scolastico, occorre possedere dei requisiti essenziali e attendere che il Ministero dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca bandisca il concorso per accedervi.

La figura del segretario scolastico è molto importante all’interno di una scuola.

Alcune offerte di lavoro che potrebbero interessarti:

– Concorso per segretario/a part-time con licenza media CLICCA QUI

Nuovi Concorsi Pubblici in Tutta Italia (Comuni, ASL, Tribunali, Ospedali, ecc.) CLICCA QUI

– Assunzioni per diplomati e laureati a Roma CLICCA QUI

Si occupa dell’attività di segreteria, dell’elaborazione e il controllo dei documenti, dell’archiviazione dei dati, provvede alla corretta tenuta dell’inventario, alla gestione e all’amministrazione del personale, al servizio di contabilità ed economato.

Chi ambisce ad occupare la posizione di segretario scolastico, deve avere dei requisiti imprescindibili come la cittadinanza italiana o ad uno stato Europeo, il diploma di laurea in economia e commercio o titolo analogo in giurisprudenza, scienze politiche, laurea magistrale oppure un diploma di laurea specialistica.

Il Ministero dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca sul suo sito ufficiale www.miur.it, nella sezione “Istruzione”, pubblica il bando e i moduli per la candidatura. Prina di accedere al concorso i candidati dovranno superare una prova selettiva che consiste nel rispondere a un test con risposta multipla su conoscenze di base, lingua straniera da scegliere tra inglese, francese, tedesco e spagnolo, argomenti informatici. Superato l’esame di ammissione, si può entrare a far parte dei candidati al concorso.

Nella seconda fase si dovranno superare due prove scritte che verteranno materie inerenti al Diritto Pubblico e Istituzioni di Diritto Privato, Contabilità, Diritto Amministrativo e una prova orale.

Altre offerte di lavoro che potrebbero interessarti:

Nuovi concorsi per ricercatori in Università

281 posti di lavoro per insegnanti di italiano all’estero

350 posti di lavoro come educatori negli asili nido

Al termine del concorso sarà redatta una graduatoria con i nomi dei vincitori, tanti quanti saranno i posti vacanti. Prima di iniziare a lavorare, si frequenterà un corso di formazione della durata di qualche mese, dove  si acquisiranno tutte le nozioni essenziali per praticare la professione.

LASCIA UN COMMENTO

Ultimi articoli

Concorso MAECI per 381 assistenti: calendario prove scritte

Il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale (MAECI) ha pubblicato il calendario delle prove scritte per il...

Potrebbe interessarti anche