lunedì, 22 Aprile 2024

Agenzia delle Entrate, concorsi 2024: in arrivo 4.113 posti per diplomati e laureati

Di questo autore

L’Agenzia delle Entrate apre la strada a nuovi posti di lavoro che permetteranno l’incremento dell’organico con lo scopo di valorizzare il capitale umano e rispettare gli obiettivi posti dal PNRR. L’idea è quella di assumere nuovo personale con specifiche competenze tecnologiche per permettere la modernizzazione delle infrastrutture e potenziare la macchina amministrativa.

Il progetto già avviato lo scorso anno con la pubblicazione del bando per l’assunzione di 4.500 funzionari, quindi, proseguirà almeno per il prossimo biennio. Nel 2024, infatti, sono attesi nuovi concorsi per un totale di 4.113 unità con specifiche competenze tecnologiche ed informatiche per supportare al meglio il patrimonio delle banche dati del Fisco.

CONCORSI AGENZIA DELLE ENTRATE: I PROFILI RICERCATI

Come anticipato, l’Agenzia delle Entrate per portare avanti i progetti legati al PNRR e potenziare le amministrazioni ha intenzione di procedere all’incremento del personale specializzato in tecnologie informatiche e analisi dei dati da assumere a tempo pieno e indeterminato.

Nel dettaglio, i profili ricercati sono così suddivisi:

  • n. 130 funzionari tecnici;
  • n. 13 assistenti in provincia di Bolzano, rivolto a diplomati;
  • n. 60 assistenti informatici, rivolto a diplomati;
  • n. 3.900 funzionari autorizzati con la Legge di Bilancio.

Ai profili già citati si aggiungeranno ulteriori 4.354 unità, tra funzionari e assistenti, da reclutare nel biennio 2024/2025.

REQUISITI DI PARTECIPAZIONE E FASI DI SELEZIONE

L’Agenzia delle Entrate grazie all’incremento del personale permetterà una migliore gestione delle attività connesse all’esercizio, sviluppo e monitoraggio del sistema informatico, definizione dei piani di sviluppo tecnologico, supporto nell’individuazione delle esigenze di automazione, analisi tecnologica, assistenza tecnica per la realizzazione delle procedure, attività di sicurezza, analisi dei dati e cooperazione informatica oltre che del monitoraggio dei contratti ICT.

Di conseguenza, al di là dei profili dedicati ai diplomati, è possibile ipotizzare che tra i requisiti di partecipazione ai concorsi per funzionari ci sarà il possesso di una laurea, triennale o magistrale, in una delle seguenti classi: Ingegneria dell’informazione, Ingegneria industriale, Scienze e tecnologie informatiche, Scienze matematiche, Ingegneria elettronica, Ingegneria informatica, Ingegneria gestionale, Informatica, Fisica o Matematica.

Allo stesso modo, stando ai bandi precedentemente pubblicati, è possibile ipotizzare che ai candidati venga richiesto di sostenere un’unica prova scritta costituita da quesiti a risposta multipla per accertare la conoscenza dei candidati nelle materie specifiche indicate dal bando di concorso.

QUANDO SARANNO PUBBLICATI I BANDI?

Al momento non si conoscono i dettagli riguardo le tempistiche di pubblicazione dei bandi di concorso. Tuttavia, considerando che l’incremento del personale rientra nel PIAO 2023/2025 dell’Ente, è possibile ipotizzare che i bandi vengano pubblicati entro l’anno in corso.

In aggiunta, per il primo semestre del 2024 si prevede anche la pubblicazione di un bando di concorso, inizialmente previsto per il secondo semestre del 2023, rivolto al reclutamento dei seguenti profili:

  • Funzionario per processi di logistica e approvvigionamenti;
  • Funzionario analista dati, infrastrutture e sicurezza informatica.

AGGIORNAMENTI           

Per restare aggiornati sui concorsi Agenzia delle Entrate invitiamo i nostri lettori ad unirsi ai nostri gruppi Facebook e Telegram dedicati.

CONCORSO AGENZIA DELLE ENTRATE – SIMULATORE GRATUITO

Informiamo tutti i candidati che non appena saranno pubblicati i bandi renderemo disponibili sulla nostra app “Worky – Concorsi e lavoro” le simulazioni dei concorsi. Si tratta di un’app totalmente gratuita scaricabile sia su dispositivi Apple che Android che permette agli utenti di potersi esercitare sulle materie del concorso comodamente dal proprio smartphone.

Con un’interfaccia semplice e intuitiva, l’app permette di poter rispondere a un vasto database di domande per prepararsi ai concorsi pubblici. In occasione delle prove del concorso, lo staff di Concorsi-pubblici e Worky, ha reso disponibili sull’app Worky le materie per esercitarsi in maniera del tutto gratuita (Per scaricare l’app android dal Play Store, clicca qui;  Per scaricare l’app dall’Apple Store, clicca qui.).

Ultimi articoli

Ministero della Cultura: 46 assunzioni di esperti catalogatori

È stato indetto un concorso pubblico che prevede l'assunzione di 46 esperti catalogatori presso le biblioteche pubbliche statali del Ministero...

Potrebbe interessarti anche