lunedì, 22 Aprile 2024

UFFICIALE – Ufficio Processo, Ministero conferma: a breve bando per 4.200 addetti

Di questo autore

I contratti dei 6.000 assunti all’Ufficio del Processo saranno prorogati fino al 2026. Inoltre c’è in programma un concorso per 4.200 nuovi addetti dell’Ufficio del Processo” queste le parole del viceministro della Giustizia, Francesco Paolo Sisto, nel corso dell’inaugurazione dei nuovi uffici della Procura.

Si tratta di un’importantissima anticipazione per il 2024 in risposta alla presa di posizione dei magistrati di Area che lamentavano vuoti d’organico e abbandono degli obiettivi posti dal PNRR. Il nuovo ddl per la legge di bilancio, infatti, per l’anno 2024 non contiene nuove misure di investimento nel campo dell’amministrazione giudiziaria. Dunque, si rischia che gli obiettivi posti dal PNRR vengano abbandonati, e tra questi anche l’inserimento dei funzionari addetti all’Ufficio del Processo.

Le dichiarazioni del viceministro Sisto, però, sembrano anticipare i nuovi obiettivi per il prossimo anno. L’idea, infatti, qualora non dovessero passare gli emendamenti di cui ha parlato, è quella di dare dei bonus a chi ha lavorato all’Ufficio del Processo per la partecipazione a concorsi pubblici a tempo indeterminato nel tentativo di dare certezze a coloro che in questi anni hanno svolto il ruolo di funzionario.

UFFICIO DEL PROCESSO: IL FUTURO DEGLI ADDETTI

Nel complesso, l’idea che l’Ufficio per il Processo, da strumento emergenziale diventi strumento ordinario, è già nell’aria da diversi mesi. Sull’Ente, però, pesa il flop dell’istituto che non ha dato finora buoni risultati riguardo lo smaltimento dei processi arretrati e che ha visto l’abbandono del posto da parte dei candidati che hanno cercato certezze altrove.

Tuttavia, il fatto che il Governo non fornisca le misure necessarie, economiche e strutturali per consentire alla magistratura di svolgere il proprio compito nel migliore dei modi e che il Ministro Nordio non sia espresso sulla questione, secondo i magistrati di Area, contribuisce allo smantellamento dello Stato di Diritto.

Chiediamo con forza al Mnistero della Giustizia di attivarsi con un urgenza. L’Ufficio per il Processo non nasce con il PNRR e non dovrà esaurirsi con esso: occorre agire ora per il suo definitivo consolidamento a partire dal 2026” conclude il Coordinamento Nazionale di AreaDg.

 AGGIORNAMENTI

Non appena saranno pubblicati nuovi bandi di concorso li renderemo disponibili sul nostro sito web. Intanto, per restare aggiornati sui concorsi indetti per l’Ufficio per il Processo consigliamo l’iscrizione ai Gruppi Telegram e Facebook appositamente dedicati.

SIMULATORE GRATUITO – CONCORSO UFFICIO DEL PROCESSO

Informiamo i nostri lettori che, non appena saranno disponibili i bandi di concorso, renderemo disponibili sulla nostra app “Worky – Concorsi e lavoro” le simulazioni del concorso. Si tratta di un’app totalmente gratuita scaricabile sia su dispositivi Apple che Android che permette agli utenti di potersi esercitare sulle materie del concorso comodamente dal proprio smartphone.

Con un’interfaccia semplice e intuitiva, l’app permette di poter rispondere a un vasto database di domande per prepararsi ai concorsi pubblici. In occasione delle prove, lo staff di Concorsi-pubblici e Worky, renderà disponibili sull’app Worky le materie per esercitarsi in maniera del tutto gratuita (Per scaricare l’app android dal Play Store, clicca qui;  Per scaricare l’app dall’Apple Store, clicca qui.).

L’app “Worky – Concorsi e Lavoro” offre anche la possibilità di selezionare solamente determinati gruppi di domande e poter quindi lavorare, ad esempio, sulle risposte errate date in precedenti occasioni: in questo modo, si potrà ripassare e migliorare a ogni utilizzo dell’app e ogni volta che si ripete un quiz. Per qualsiasi dubbio circa l’app e le sue funzioni, potete mandare una mail all’indirizzo [email protected] 

Ultimi articoli

Ministero della Cultura: 46 assunzioni di esperti catalogatori

È stato indetto un concorso pubblico che prevede l'assunzione di 46 esperti catalogatori presso le biblioteche pubbliche statali del Ministero...

Potrebbe interessarti anche