venerdì, 23 Febbraio 2024

Opportunità per assistenti amministrativi ATA: interpello per l’incarico di DSGA

Di questo autore

In vista dell’anno scolastico 2023/2024, gli Uffici Scolastici Provinciali stanno attivando avvisi di interpello nazionali per gli assistenti amministrativi ATA interessati a ricoprire l’incarico di Dirigente Scolastico Generale Amministrativo (DSGA). Questa iniziativa è finalizzata a colmare i posti ancora vacanti nelle scuole, affidando tali incarichi ai cosiddetti facenti funzione del personale ATA.

Procedura di interpello per l’incarico di DSGA e scadenze

Al termine delle normali procedure di nomina per il ruolo di DSGA, alcune scuole e province presentano ancora posti disponibili. Gli Uffici Scolastici Provinciali, in collaborazione con gli Uffici Scolastici Regionali e le organizzazioni sindacali di settore, promuovono gli interpelli per reclutare personale, facendo ricorso agli assistenti amministrativi ATA disponibili a svolgere l’incarico di DSGA in qualità di facenti funzione.

Gli avvisi di interpello vengono pubblicati con relative scadenze per la presentazione delle domande da parte degli assistenti amministrativi ATA che intendono partecipare alla selezione per il ruolo di DSGA.

Interpello per l’incarico di DSGA: base normativa e requisiti

La procedura di interpello è attivata conformemente a quanto stabilito dal Contratto Collettivo Nazionale Integrativo (CCNI) riguardante le utilizzazioni e assegnazioni provvisorie del personale ATA. Questo contratto, sottoscritto il 4 luglio 2022 e prorogato fino all’anno scolastico 2023/2024, regola le modalità di assegnazione degli incarichi di DSGA tramite interpelli nazionali.

Gli interpelli coinvolgono il personale assunto a tempo indeterminato, e una volta esaurite le graduatorie provinciali degli assistenti amministrativi, si procede a interpellare sia assistenti amministrativi che DSGA di ruolo di tutte le province, verificandone la disponibilità ad assumere l’incarico di Direttore dei Servizi Generali ed Amministrativi nella provincia che ha aperto l’interpello.

Priorità di Interpello

In linea di massima, gli interpelli seguono un ordine di priorità, dando precedenza al personale delle scuole più vicine, di altre province dello stesso Ufficio Scolastico Regionale (USR) o, in subordine, di altri USR. Questo significa che si privilegia il personale dello stesso ambito territoriale e regionale.

Per restare informati su tutti gli sviluppi e gli avvisi di interpello e per essere sempre aggiornati sui nuovi concorsi pubblici in uscita invitiamo i nostri lettori a collegarsi alla nostra pagina web concorsipubblici.org, alla nostra pagina Facebook e alla nostra pagina Instagram.

Ultimi articoli

Ufficio del Processo: possibile conversione dei contratti a tempo indeterminato. Tutte le novità

Importanti novità in arrivo per tutti coloro che hanno partecipato al concorso indetto per il reclutamento di addetti all’Ufficio...

Potrebbe interessarti anche