venerdì, 23 Febbraio 2024

Decreto Sud, assunzioni nel Mezzogiorno: 2.000 posti

È partito l’iter per le oltre 2.000 assunzioni nel Mezzogiorno d’Italia previste dal Decreto Sud: tutto ciò da sapere

Di questo autore

È stato avviato il processo per le oltre 2.000 assunzioni nel Mezzogiorno d’Italia come previsto dal Decreto Sud. Gli enti locali delle 7 Regioni coinvolte, ossia Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia, hanno tempo fino al 30 gennaio per presentare le manifestazioni di interesse per l’assunzione di personale a tempo indeterminato. Il reclutamento sarà effettuato mediante nuovi concorsi pubblici. Di seguito, dunque, tutto ciò da sapere.

SUDDIVISIONE DEI POSTI

Nel dettaglio, i posti che saranno messi a bando per le assunzioni previste dal Decreto Sud saranno così suddivisi:

  • 1.674 posti presso Comuni e Unioni di Comuni;
  • 250 posti presso le amministrazioni regionali;
  • 135 posti presso le Province;
  • 70 posti presso le Città Metropolitane;
  • 71 posti presso il Dipartimento per le Politiche di Coesione.

DECRETO SUD: PARTITO L’ITER

È stato pubblicato sul portale web del Dipartimento per le Politiche di Coesione e sulla piattaforma dedicata al Programma Nazionale Capacità per la Coesione l‘Avviso di manifestazione d’interesse che avvia il piano straordinario di assunzioni autorizzato dal Decreto Sud.

Questa iniziativa di reclutamento assume un ruolo chiave nel quadro del Programma Nazionale Capacità per la Coesione 2021-2027, rappresentando il principale intervento. L’obiettivo è rafforzare gli enti territoriali e il Dipartimento per le politiche di coesione nelle 7 Regioni meno sviluppate del Meridione: Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia, attraverso la creazione di 2200 nuovi posti di lavoro nel Mezzogiorno. L’Avviso è rivolto a Comuni, Unioni di Comuni, amministrazioni regionali, Province e Città Metropolitane delle Regioni menzionate, e si propone di raccogliere informazioni sul fabbisogno di risorse e profili professionali.

COME E QUANDO GLI ENTI POSSONO PRESENTARE DOMANDA

Gli enti interessati potranno esprimere l’interesse dalle ore 12:00 di giovedì 30 novembre 2023 e fino alle ore 12:00 di martedì 30 gennaio 2024 tramite l’apposita piattaforma dedicata.

AGGIORNAMENTI

Per ulteriori aggiornamenti e per tutte le informazioni sui concorsi pubblici invitiamo i nostri lettori a visitare il nostro sito ufficiale, la nostra pagina Facebook e il nostro profilo Instagram.

Ultimi articoli

Ufficio del Processo: possibile conversione dei contratti a tempo indeterminato. Tutte le novità

Importanti novità in arrivo per tutti coloro che hanno partecipato al concorso indetto per il reclutamento di addetti all’Ufficio...

Potrebbe interessarti anche