domenica, 3 Marzo 2024

Concorso MIMIT: 338 unità al Ministero delle Imprese e del Made in Italy

Di questo autore

Il MIMIT, Ministero delle Imprese e del Made in Italy, ha indetto un nuovo concorso per il reclutamento di un contingente complessivo di 338 unità di personale non dirigenziale, a tempo pieno e indeterminato, da inquadrare nell’Area assistenti.

Sarà possibile candidarsi entro e non oltre il 30 settembre. Di seguito tutti i dettagli.

CONCORSO MIMIT 2023: PROFILI PROFESSIONALI RICHIESTI

Come anticipato il MIMIT ha pubblicato un nuovo bando di concorso volto all’assunzione di 338 unità così suddivise:

  • 90 assistenti amministrativi
  • 90 assistenti amministrativi contabili
  • 60 assistente tecnico delle telecomunicazioni
  • 40 assistente informatico
  • 38 assistente tecnico
  • 10 assistente specializzato delle telecomunicazioni
  • 10 assistente tecnico specializzato

REQUISITI DI PARTECIPAZIONE

Per l’ammissione al concorso indetto dal MIMIT sono richiesti, tra gli altri, i seguenti requisiti specifici per i singoli profili:

ASSISTENTE AMMINISTRATIVO

Diploma di istruzione secondaria di secondo grado

AMMINISTRATIVO CONTABILE

Diploma di istruzione secondaria di secondo grado

ASSISTENTE TECNICO DELLE TELECOMUNICAZIONI

Diploma di istruzione secondaria di secondo grado di perito industriale in elettronica e telecomunicazioni oppure laurea in Ingegneria dell’informazione, Ingegneria della sicurezza, Ingegneria delle telecomunicazioni.

ASSISTENTE INFORMATICO

Diploma di istruzione secondaria di secondo grado di Istituto tecnico – indirizzo informatico oppure laurea in Ingegneria dell’informazione, Scienze e tecnologie informatiche, Informatica, Sicurezza informatica, Ingegneria informatica.

ASSISTENTE TECNICO

Diploma di istruzione secondaria di secondo grado di Istituto tecnico per geometra, perito tecnico e perito edile oppure laurea in Ingegneria (qualsiasi indirizzo) e Architettura (qualsiasi indirizzo).

ASSISTENTE SPECIALIZZATO DELLE TELECOMUNICAZIONI

Diploma di istruzione secondaria di secondo grado di perito industriale in elettronica e telecomunicazioni oppure laurea in Ingegneria dell’informazione, Ingegneria della sicurezza, Ingegneria delle telecomunicazioni.

ASSISTENTE TECNICO SPECIALIZZATO

Diploma di istruzione secondaria di secondo grado di Istituto tecnico per geometra, perito tecnico e perito edile oppure laurea in Ingegneria (qualsiasi indirizzo) e Architettura (qualsiasi indirizzo).

FASI DI SELEZIONE

Tutti gli interessati al concorso MIMIT 2023 dovranno sostenere le seguenti fasi di selezione:

  • Prova scritta, distinta per codici di concorso, consisterà nella risoluzione di n. 40 quesiti a risposta multipla in 60 minuti. I quesiti saranno così articolati: n. 25 quesiti volti a verificare le conoscenze specifiche per i singoli profili, n. 7 quesiti volti a verificare la capacità logico-deduttiva e di ragionamento critico-verbale, n. 8 quesiti situazionali relativi a problematiche organizzative e gestionali ricadenti nell’ambito degli studi sul comportamento organizzativo.
  • Prova orale, distinta per codici di concorso, consiste in un colloquio interdisciplinare volto ad accertare la preparazione e la capacità professionale dei candidati nelle materie della prova scritta.
  • Valutazione dei titoli, sulla base dei titoli dichiarati dai candidati nella domanda di ammissione.

DOMANDA DI PARTECIPAZIONE

Tutti coloro che intendono presentare la domanda di partecipazione al concorso MIMIT 2023 potranno farlo entro e non oltre il 30 settembre 2023 esclusivamente in modalità telematica, autenticandosi con SPID/CIE/CNE/eIDAS, compilando il format di candidatura sul portale inPA previa registrazione sullo stesso.

Per ulteriori informazioni rimandiamo alla consultazione del bando ufficiale.

AGGIORNAMENTI

Per restare aggiornati sul concorso MIMIT 2023 invitiamo i nostri lettori a collegarsi ai gruppi Facebook e Telegram dedicati.

Ultimi articoli

Corso di preparazione concorso Ministero della difesa: proroga sconto fino all’8 marzo

Come riportato nei giorni scorsi, la nostra Redazione, insieme a noti docenti esperti in materia, ha organizzato un corso...

Potrebbe interessarti anche