lunedì, 15 Luglio 2024

Concorso per insegnati di sostegno 2023

Di questo autore

E’ in arrivo nel 2023 un concorso per insegnanti specializzati sul sostegno finalizzato all’immissione di ruolo. I concorsi saranno organizzati su specifiche graduatorie che verranno aggiornate su base biennale. Ciò significa che ogni due anni saranno pubblicati nuovi concorsi.

Di seguito tutte le informazioni utili riguardo al nuovo concorso che sta per uscire.

IL CONCORSO

Il bando di concorso era già atteso lo scorso anno ma è slittato e si prevede che uscirà nei prossimi mesi. Intanto, il decreto ministeriale n.259 del 30 settembre 2022 sancisce delle novità per il reclutamento degli insegnanti di sostegno.

Si prevede, infatti, la formazione di graduatorie regionali per il sostegno tramite un apposito concorso riservato agli specializzati sul sostegno. Si può fare domanda per una sola regione ma per tutti i posti per cui si ha il titolo. Tali graduatorie vengono aggiornate ogni due anni

Il concorso sarà bandito nell’ambito del piano di assunzioni per l’immissione in ruolo di 25 mila insegnanti di sostegno previsto dalla Legge di Bilancio 2021. E’ uno dei concorsi più attesi in questo momento e quindi di seguito andremo a vedere tutte le informazioni necessarie e utili per potervi partecipare.

LA DOMANDA

E’ possibile presentare la domanda in via esclusivamente telematica sulla piattaforma web del MIM dedicata a concorsi e procedure selettive. All’uscita del bando saranno indicate con precisione le modalità di partecipazione alla procedura concorsuale.

I REQUISITI

I candidati che intendono partecipare al concorso devono essere in possesso dei requisiti generali per l’accesso all’impiego nelle pubbliche amministrazioni richiesti dal decreto del Presidente della Repubblica 9 maggio 1994, n. 487.

In maniera più specifica devono essere docenti con idonea specializzazione sul relativo grado, per coloro che si sono specializzati all’estero è necessario il riconoscimento della specializzazione in Italia.

ASSUNZIONI E NOMINA IN RUOLO DEI DOCENTI

In linea con la riforma del reclutamento docenti le assunzioni saranno articolate secondo le seguenti fasi:

  1. supplenza annuale, i docenti sono individuati tramite procedura informatizzata e assegnati alle scuole;
  2. periodo di formazione e prova, durante il periodo di contratto a tempo determinato gli insegnanti svolgono il percorso di formazione e prova docenti;
  3. prova disciplinare di idoneità, i docenti che hanno superato il periodo di prova e formazione saranno sottoposti ad una prova disciplinare di idoneità con una commissione esterna;
  4. assunzione in ruolo, dopo aver superato il periodo di formazione e la prova disciplinare  i docenti sosterranno la prova finale e la conseguente assunzione in ruolo.

LA PROVA DISCIPLINARE

La prova disciplinare consiste in un colloquio di idoneità volto a verificare il possesso e corretto esercizio delle conoscenze e competenze della progettazione educativa individualizzata maturata durante l’esperienza.

Inoltre, serve a verificare le capacità degli insegnati di elaborare una progettazione educativa che rispetti ritmi e stili di apprendimento ed esigenze di ciascun alunno. Oggetto di verifica sarà anche la capacità di interventi equilibrati fra apprendimento e socializzazione e la piena valorizzazione delle capacità e delle potenzialità possedute dal soggetto in formazione in collaborazione con gli altri membri del consiglio di classe. In aggiunta, si verificheranno anche le capacità di comprensione e conversazione della lingua inglese. 

MANCATO SUPERAMENTO DELLE PROVE

Nel caso in cui il candidato non superi il percorso annuale di formazione e prova o la prova disciplinare le conseguenze per ogni caso sono le seguenti:

  • mancato superamento dell’anno di formazione e prova: il docente può ripeterlo una volta;
  • rinvio del percorso annuale di prova e formazione (per giustificato motivo): il docente mantiene l’incarico a tempo determinato e ripete l’anno di formazione e prova;
  • mancato superamento della prova disciplinare: il docente decade dalla procedura e non può essere assunto a tempo indeterminato, inoltre viene escluso dalla graduatoria senza potervi più accedere.

AGGIORNAMENTI

Per tutti gli aggiornamenti relativi al bando di concorso per insegnanti di sostegno 2023 che uscirà prossimamente e per tutti i concorsi pubblici invitiamo i lettori a visitare il nostro sito ufficiale, la nostra pagina Facebook e il nostro profilo Instagram.

Inoltre è possibile avere maggiori informazioni iscrivendosi al gruppo Facebook  e Telegram dedicato.

Ultimi articoli

CONSOB: concorso per 3 esperti con profilo informatico

La Commissione Nazionale per le Società e la Borsa (CONSOB) ha indetto un concorso per il reclutamento di n....

Potrebbe interessarti anche