martedì, 25 Giugno 2024

Personale ATA: guida su come entrare a farne parte

Di questo autore

Come diventare personale ATA? Di cosa si occupa? Come entro in graduatoria?

Se sei interessato a far parte del personale ATA e scoprire di cosa si occupa e di come è possibile entrare in graduatoria in questo articolo troverai tutte le risposte. Di seguito ripoteremo tutte le informazioni sulle figure professionali che fanno parte del personale Ata, sui requisiti necessari per entrare e su come fare domanda.

IL PERSONALE ATA

Il personale ATA, ovvero “Amministrativo, Tecnico e Ausiliario” statale, lavora all’interno delle scuole italiane e opera come non docente presso gli istituti e le scuole di istruzione primaria e secondaria italiane.

I RUOLI DEL PERSONALE ATA

Entrare a far parte del personale ATA significa andare a ricoprire uno dei seguenti ruoli:

  • Collaboratori scolastici
  • Assistenti Amministrativi e Tecnici
  • Cuochi
  • Infermieri
  • Guardarobieri
  • Direttori

Per l’accesso a ciascun ruolo sono richiesti dei requisiti specifici relativi ai titoli di studio necessari per svolgere le funzioni di riferimento.

COME DIVENTARE PERSONALE ATA

Per diventare parte del personale ATA bisogna presentare la domanda e superare gli appositi concorsi che vengono banditi periodicamente. Sono selezioni pubbliche per soli titoli, ciò significa che non ci sono prove da superare ma bisogna solo rispondere ai requisiti richiesti. Inoltre vengono valutati i tutoli di studio e di servizio, la somma dei punti assegnati a ogni titolo costituisce il punteggio di ciascun aspirante. Dunque, più titoli utili ai fini del concorso si possiedono, più si ha la possibilità di essere in una posizione alta in graduatoria.

REQUISITI RICHIESTI PER PROFILO

Esistono 4 Aree principali (A, AS, B, D) in cui vengono raggruppate le figure del personale ATA in base alle attività che svolgono. Di seguito quindi saranno indicati i requisiti richiesti per ciascun profilo professionale.

AREA A – COLLABORATORI SCOLASTICI (CS)

Requisiti: si richiede il possesso di uno dei seguenti titoli di studio:
• diploma di qualifica triennale rilasciato da un istituto professionale;
• diploma di maestro d’arte;
• diploma di scuola magistrale per l’infanzia;
• diploma di maturità;
• attestati e/o diplomi di qualifica professionale, della durata di 3 anni, rilasciati o riconosciuti dalle Regioni.

AREA AS – COLLABORATORI SCOLASTICI ADDETTI ALL’AZIENDA AGRARIA (CR)

Requisiti: possesso del diploma di qualifica professionale di operatore agrituristico o operatore agro industriale o operatore agro ambientale.

AREA B – ASSISTENTI AMMINISTRATIVI (AA)

Requisiti: possesso del diploma di maturità.

AREA B – ASSISTENTI TECNICI (AT)

Requisiti: possesso del diploma di maturità che dia accesso a una o più aree di laboratorio. La corrispondenza tra i titoli di studio e i laboratori viene indicata in un’apposita tabella all’interno del bando di selezione.

AREA B – CUOCHI (CU)

Requisiti: possesso del diploma di qualifica professionale di Operatore dei servizi di ristorazione – settore cucina.

AREA B – INFERMIERI (IF)

Requisiti: possesso della laurea in Scienze Infermieristiche o titoli validi per esercitare la professione di Infermiere.

AREA B – GUARDAROBIERI (GU)

Requisiti: possesso del diploma di qualifica professionale di Operatore della moda.

AREA D – DIRETTORI DEI SERVIZI GENERALI ED AMMINISTRATIVI (DSGA)

Requisiti: possesso di laurea in Giurisprudenza oppure laurea in Scienze Politiche Sociali e Amministrative o Economia e Commercio, o titoli equipollenti.

LE GRADUATORIE ATA

Il personale ATA viene assunto tramite la creazione di graduatorie, nonché l’elenco di nomi di persone disposti in ordine di successione in base al merito, al diritto, all’anzianità o ad altri criteri. Vengono redatte al termine di un concorso e, in particolare, esistono due tipi di graduatorie: le graduatorie di circolo e d’istituto, e le graduatorie ed elenchi provinciali. In base ai concorsi personale ATA vengono redatte le seguenti graduatorie:

GRADUATORIE DI CIRCOLO E D’ISTITUTO

Questo tipo di graduatoria riguarda le assunzioni a tempo determinato e le supplenze del personale ATA. Si dividono in tre fasce:

  • Graduatorie ATA prima fascia
    Comprende i candidati inseriti nelle graduatorie provinciali permanenti (24 mesi – art 554 del D.lgs 297/1994), dalla quale vengono disposte annualmente le immissioni in ruolo.
  • Graduatorie ATA seconda fascia
    Comprende i candidati inseriti nelle graduatorie provinciali ad esaurimento per CS, negli elenchi provinciali ad esaurimento per AA, AT, CU, IF e GU (DM 75/2001), e negli elenchi provinciali ad esaurimento per CR (DM 35/2004). Questa non viene più aggiornata.
  • Graduatorie ATA terza fascia
    Viene redatta sulla base dell’apposito concorso personale ATA, che viene bandito dal MIUR ogni 3 anni per l’affidamento di incarichi di supplenza a tempo determinato. Non serve avere esperienza per accedervi, può candidarsi chiunque abbia i titoli di studio richiesti dal bando ATA per i profili professionali a concorso.

GRADUATORIE ED ELENCHI PROVINCIALI

Le graduatorie provinciali riguardano, invece, le assunzioni a tempo indeterminato e le supplenze annuali e temporanee. Queste graduatorie sono distinte in due tipologie: 

  • Graduatorie provinciali permanenti
    Vengono redatte in base ad appositi bandi pubblicati, ogni anno, dagli Uffici scolastici Regionali. Comprendono i candidati che possiedono i titoli per accedere ai profili professionali delle Aree A e B del personale ATA (24 mesi – art 554 del D.lgs 297/1994), che hanno già prestato servizio per 24 mesi, anche non continuativi, presso le scuole statali, nel profilo professionale per il quale intendono concorrere. Chi è inserito in questi elenchi viene inserito anche in quelli di circolo e d’Istituto di prima fascia.
  • Graduatorie ed elenchi provinciali ad esaurimento
    Gli elenchi vengono costituiti in base a quanto previsto dai DDMM 75/2001 e 35/2004, per l’affidamento di supplenze annuali e temporanee. Sono aperte alle figure di: Collaboratori Scolastici, Assistenti Amministrativi, Assistenti Tecnici, Cuochi, Infermieri, Guardarobieri e Addetti alle aziende agrarie. L’inserimento in questi elenchi implica l’inserimento anche nelle graduatorie di circolo e d’Istituto di seconda fascia.

NUOVI CONCORSI ATA

Nuovi concorsi per il personale ATA saranno banditi tra il 2023 e il 2024, in particolare quattro:

  • il bando di concorso ATA terza fascia per le graduatorie 2024/2027;
  • il bando di concorso ATA 24 mesi (prima fascia) per le graduatorie 2023/24;
  • il bando di concorso ATA DSGA facenti funzione;
  • il bando di concorso ATA DSGA.

LA DOMANDA

La domanda per partecipare ad un concorso ATA deve essere presentata solo ed esclusivamente in modalità telematica attraverso il servizio Istanze Online del Ministero dell’Istruzione, tramite la PiattaformaPOLIS.

Al momento non è possibile presentare domanda per nessun concorso perché bisogna attendere l’uscita dei bandi, è possibile però registrarsi durante tutto l’anno per la messa a disposizione ATA. 

AGGIORNAMENTI

Per restare aggiornati sulla pubblicazione dei bandi di concorso relativi al personale ATA e anche per tutti i concorsi pubblici invitiamo i nostri lettori a visitare il nostro sito ufficiale, la nostra pagina Facebook, il nostro profilo Instagram.

Ultimi articoli

Concorso MAECI per 381 assistenti: calendario prove scritte

Il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale (MAECI) ha pubblicato il calendario delle prove scritte per il...

Potrebbe interessarti anche