domenica, 23 Giugno 2024

Forze di polizia, Difesa e Vigili del Fuoco: 11mila assunzioni

Di questo autore

Grazie al nuovo DPCM, sono stati autorizzati nuovi concorsi che riguardano le forze di polizia, difesa e i vigili del fuoco. Verranno infatti effettuate più di 11mila assunzioni a tempo indeterminato.

SUDDIVISIONE POSTI

Come già anticipato, verranno indetti delle procedure concorsuali che interesseranno il comparto sicurezza-difesa e il Corpo nazionale dei vigili del fuoco. I posti che verranno messi a disposizione saranno così suddivisi:

  • arma dei carabinieri – 3.689 posti;
  • guardia di finanza – 1.829 posti;
  • polizia penitenziaria – 1.414 posti;
  • polizia di stato – 3.214 posti;
  • vigili del fuoco – 1.082 posti.

FORZE DI POLIZIA, DIFESA E VIGILI DEL FUOCO: ASSUNZIONI

L’arrivo di nuovi concorsi pubblici è stato annunciato con il DPCM dell’1 dicembre 2022, in Gazzetta Ufficiale n. 10 del 13 gennaio 2023. La novità, commentata da Paolo Zangrillo, Ministro per la Pubblica amministrazione, rappresenta “una importante iniezione di risorse in un comparto messo a dura prova dagli anni della pandemia e di fondamentale importanza per il funzionamento del Paese”.

Questa iniziativa, infatti, ha lo scopo di rafforzare e incrementare le forze di polizia e delle forze armate e di pubblica sicurezza, così da poter svolgere nel migliore dei modi tutte le attività al servizio del cittadino.

AGGIORNAMENTI

Per restare aggiornati sui concorsi pubblici banditi dal Ministero dell’Interno invitiamo i nostri utenti ad unirsi al nostro gruppo Facebook dedicato ai concorsi nelle Forze Armate banditi o in procinto di essere pubblicati in Gazzetta Ufficiale.

Per tutti gli aggiornamenti invitiamo i nostri lettori a collegarsi alla nostra pagina web concorsi-pubblici.orgalla nostra pagina Facebook e alla nostra pagina Instagram. 

Ultimi articoli

Università di Torino, concorso per 53 diplomati e laureati: come candidarsi

L'Università di Torino ha indetto un concorso per l'assunzione di 53 funzionari e collaboratori, tra diplomati e laureati, da...

Potrebbe interessarti anche