mercoledì, 19 Giugno 2024

Concorso insegnanti di religione cattolica: in arrivo il bando nel 2023

Di questo autore

Tra le selezioni pubbliche più attese c’è anche il concorso per insegnanti di Religione Cattolica (IRC). Si tratta di due bandi, quello ordinario e quello straordinario, dove in palio ci sono ben 7000 posti.

CONCORSO INSEGNANTI DI RELIGIONE CATTOLICA: BANDO NEL 2023

Il bando per IRC era previsto inizialmente per il 31 dicembre 2021 ma con la modifica della normativa introdotta dal decreto PNRR 2, l’uscita è stata spostata nuovamente. Secondo il sindacato Anief è molto probabile che la procedura concorsuale venga indetta entro il 2023.

Riguardo le procedure, recentemente l’Anief, attraverso un comunicato, ha evidenziato come il decreto PNRR 2 convertito in legge abbia modificato l’art. 1-bis della legge 20 dicembre 2019, n. 159. Nel dettaglio con questa modifica è prevista l’indizione di un concorso straordinario per la stabilizzazione di insegnanti precari di religione.

POSTI DISPONIBILI

Nei due concorsi pubblici per gli IRC sono stati messi in palio il 100% dei posti, che verrà calcolato sul 70% dei posti di insegnamento complessivamente istituiti nelle scuole dell’infanzia, primaria e secondaria di I e II grado. Queste procedure sono atte alla copertura del triennio scolastico 2022/2023-2024/2025.

REQUISITI

Possono partecipare a queste selezioni pubbliche coloro in possesso dei seguenti requisiti:

  • baccalaureato e licenza in teologia (con le sue varie specializzazioni);
  • attestato di compimento del corso di teologia in un seminario maggiore;
  • idoneità diocesana;
  • laurea magistrale in scienze religiose;
  • licenza in scienze bibliche o sacra scrittura;
  • licenza in scienze dell’educazione con specializzazione in educazione e religione;
  • laurea magistrale in scienze dell’educazione con specializzazione in pedagogia e didattica della religione e in catechetica e pastorale giovanile;
  • licenza in missiologia.

Per quanto riguarda la selezione pubblica per per la stabilizzazione dei precari, è richiesto anche lo svolgimento di tre annualità di servizio, anche non consecutive, nelle scuole del sistema nazionale di istruzione.

AGGIORNAMENTI

Per restare informati sui concorsi Miur, consigliamo ai lettori di iscriversi ai nostri gruppi Facebook e Telegram ad hoc per i concorsi Miur.

Infine, per tutti gli aggiornamenti invitiamo i nostri lettori a collegarsi alla nostra pagina web concorsi-pubblici.orgalla nostra pagina Facebook e alla nostra pagina Instagram. 

Ultimi articoli

Concorso Vigili del fuoco: in arrivo il bando per 350 posti

Il Concorso Vigili del Fuoco 2024 è alle porte con un nuovo bando che prevede l'assunzione di 350 nuovi...

Potrebbe interessarti anche