martedì, 31 Gennaio 2023

Ministero della Giustizia, magistratura: previsto concorso per 400 posti

Di questo autore

Concorso Comune di Napoli, scoperti nuovi quesiti errati alla prova scritta: come fare ricorso al TAR

Dopo la pubblicazione del nostro ultimo articolo relativo alla presenza di un quesito di informatica errato nel questionario somministrato...

Aovr Verona, concorso pubblico per 10 assistenti amministrativi: bando e requisiti

L'Aovr (Azienda Ospedaliera Universitaria Integrata) di Verona ha indetto un concorso per l'assunzione di 10 assistenti amministrativi appartenenti alle...

ASL Latina: 20 posti di infermiere a tempo determinato

L'ASL di Latina ha indetto un concorso pubblico per l'assunzione a tempo determinato di 20 collaboratori professionali sanitari-infermieri, cat....

Stando a quanto appreso nelle scorse settimane da La Repubblica, il Ministero della Giustizia ha in programma un nuovo concorso pubblico in magistratura. Si tratta di una procedura concorsuale rivolta a coloro in possesso di una laurea.

MINISTERO DELLA GIUSTIZIA: CONCORSO IN ARRIVO

Come detto in precedenza, il concorso è stato già anticipato da un’intervista fatta a Raffaele Piccirillo da La Repubblica. Davanti alla problematica carenza di personale nel settore della magistratura, il Ministero ha deciso di indire una nuova selezione pubblica. La procedura, prevista per i prossimi mesi, prevede l’assunzione di 400 nuove risorse.

Riguardo il concorso, Piccirillo ha così anticipato: “Il prossimo concorso sarà per 400 magistrati. Quanto ai tempi, con la legge Cartabia sarà possibile con la laurea accedere direttamente al concorso senza passare per le scuole di specializzazione e per i periodi presso gli uffici giudiziari. Ma attenzione, perché questo sia possibile è necessario che il nuovo governo faccia subito il decreto legislativo”.

Come dichiarato durante l’intervista, per poter prendere parte al concorso sarà necessario essere in possesso di una laurea. Nel dettaglio, molto probabilmente verrà richiesta laurea magistrale in Giurisprudenza. Inoltre, secondo quanto riportato proprio dal Ministero della Giustizia sul portale web, le future selezioni saranno aperte a tutti i laureati in giurisprudenza, senza essere obbligatoriamente in possesso di altri titoli accademici o professionali.

AGGIORNAMENTI

In ogni caso,  ricordiamo che chiunque voglia restare aggiornato su questo concorso può iscriversi al nostro Gruppo Facebook e Gruppo Telegram.

Per essere sempre aggiornati sui nuovi concorsi pubblici in uscita invitiamo i nostri lettori a collegarsi alla nostra pagina web concorsipubblici.org, alla nostra pagina Facebook e alla nostra pagina Instagram.

Ultimi articoli

Concorso Comune di Napoli, scoperti nuovi quesiti errati alla prova scritta: come fare ricorso al TAR

Dopo la pubblicazione del nostro ultimo articolo relativo alla presenza di un quesito di informatica errato nel questionario somministrato...

Potrebbe interessarti anche