venerdì, 30 Settembre 2022

Concorso Ministero della Giustizia 5410 posti, TAR Lazio annulla un quesito e riammette candidato: ecco come tutelarsi

Di questo autore

Azienda Zero di Padova: 151 posti di assistente amministrativo

L’Azienda Zero di Padova ha indetto un concorso per l’assunzione di 151 assistenti amministrativi. Per prendere parte al concorso è richiesto...

Corte dei Conti, concorso per 70 referendari: rinvio prove

In Gazzetta Ufficiale è disponibile l'avviso dell'ulteriore rinvio delle prove relative al concorso indetto dalla Corte dei Conti per...

Nuova edizione del corso di preparazione al Concorso Comune di Napoli: ecco come iscriversi

Come noto, il Comune di Napoli ha indetto vari bandi di concorso volti all'assunzione di 1394 figure professionali, sia...

Concorso Ministero della Giustizia – 5410 posti: con una recentissima pronuncia il TAR Lazio ha annullato il quesito sul numero di fasi del procedimento di revisione costituzionale, somministrato nel corso della prova scritta del concorso indetto da RIPAM per il Ministero della Giustizia per il reclutamento di personale non dirigenziale di fascia F1 e F2.

Il Giudice Amministrativo, dopo un’attenta disamina delle fasi del procedimento di revisione costituzionale, ha affermato che: “Quindi, secondo una lettura più che rigorosa le fasi da considerare sarebbero (addirittura) sei (opzione non presente nel quesito). In accoglimento del ricorso, dal punteggio riportato dal ricorrente va eliminata la penalità e aggiunto il punteggio relativo alla risposta esatta

Si aprono quindi le porte del TAR per coloro i quali non hanno risposto al quesito, o hanno risposto in maniera errata, che potranno adire il Giudice Amministrativo per richiederne l’annullamento e la riammissione nel concorso, nel caso in cui siano stati ingiustamente dichiarati “non idonei”, essendo ancora ampiamente possibile il ricorso.

Allo scopo di cercare di fornire una tutela ai candidati che nel corso della prova scritta hanno incontrato il menzionato quesito e che per tale ragione non hanno ottenuto l’idoneità ambita (21/30) o hanno ottenuto un punteggio inferiore rispetto a quello che gli sarebbe spettato con conseguenze negative sul futuro piazzamento definitivo in graduatoria, la nostra Redazione ha contattato l’avv. Riccardo Ferretti, specializzato in Diritto Amministrativo, che ha ottenuto il richiamato provvedimento di accoglimento.

L’avvocato si è messo a disposizione per gli utenti della pagina al fine di assistere chi vorrà proporre ricorso al TAR Lazio per ottenere l’annullamento del quesito ed il riesame della posizione conseguentemente al riconoscimento del punteggio.

Pertanto, chi è interessato ad ulteriori informazioni può inviare una mail con allegato il questionario per chiedere informazioni ed una valutazione del questionario (in maniera totalmente gratuita) all’indirizzo [email protected] o compilare il seguente form:

CONCORSO MINISTERO GIUSTIZIA – GRUPPI E AGGIORNAMENTI

In ogni caso,  ricordiamo che chiunque voglia restare aggiornato su questo concorso può iscriversi al nostro Gruppo Facebook e Gruppo Telegram.

Ultimi articoli

Azienda Zero di Padova: 151 posti di assistente amministrativo

L’Azienda Zero di Padova ha indetto un concorso per l’assunzione di 151 assistenti amministrativi. Per prendere parte al concorso è richiesto...

Potrebbe interessarti anche