martedì, 31 Gennaio 2023

Bando di concorso: quote per cateogorie protette anche se non specificato

Di questo autore

Concorso Comune di Napoli, scoperti nuovi quesiti errati alla prova scritta: come fare ricorso al TAR

Dopo la pubblicazione del nostro ultimo articolo relativo alla presenza di un quesito di informatica errato nel questionario somministrato...

Aovr Verona, concorso pubblico per 10 assistenti amministrativi: bando e requisiti

L'Aovr (Azienda Ospedaliera Universitaria Integrata) di Verona ha indetto un concorso per l'assunzione di 10 assistenti amministrativi appartenenti alle...

ASL Latina: 20 posti di infermiere a tempo determinato

L'ASL di Latina ha indetto un concorso pubblico per l'assunzione a tempo determinato di 20 collaboratori professionali sanitari-infermieri, cat....

La sezione leccese del T.A.R. di Puglia ha sottolineato che lo quote di posti che nei concorsi vanno assegnate alle cosiddette “categorie protette” devono essere applicate anche se nel bando non sono previste.

Secono la sentenza del 7 settembre scorso, quindi i soggetti come gli invalidi civili o di guerra, devono avere delle quote dedicate anche se non è specificato nel bando del concorso, e deriva dal fatto che ci sono alcune specifiche riserve stabilite dalla legge che operano in automatico.

I Giudici del Tribunale amministrativo leccese hanno accolto il ricordo di una donna, orfana di un caduto sul lavoro, spiegando che “la riserva di posti a determinate categorie c.d. “deboli”, prevista ai sensi della legge n. 482/68, allo scopo di favorirne e tutelarne il concreto collocamento al lavoro, in considerazione di menomazioni fisiche contratte in particolari circostanze (invalidi di guerra, civili, per servizio o per lavoro, privi della vista e sordomuti, ovvero gli orfani o le vedove di deceduti per fatti o infermità di analogo genere), nell’evidente presupposto che costoro abbiano particolari difficoltà nel reperire una occupazione, anche in adesione a tradizionali e consolidati principi di solidarietà umana e sociale opera anche se il bando di concorso non l’ha prevista e si applica necessariamente anche alle selezioni per soli titoli, comunque preordinate all’assunzione”.

2 Commenti

  1. salve sono roberto da lecce invalido civile da piu di 20 anni ho fatto domande per lavoro ma non ho mai ricevuto una risposta o un lavoro , i politici ci conoscono solo quando ha nno bisogno e un po bruntto ha 39 anni essere mantenuto da un genitore,le leggi estino ma non ci sono i controlli delo stato, ho visto le scoperture all’ufficio di collocamento mi sono recato io per lasciare il mio curriculum e mi sono sentito rispondere e chi ti ha detto che devo assumere personale? esistono le leggi ma mancano i controlli dello stato. saluti roberto lecce

  2. Benvenuto in italia caro il mio Roberto!!!

Ultimi articoli

Concorso Comune di Napoli, scoperti nuovi quesiti errati alla prova scritta: come fare ricorso al TAR

Dopo la pubblicazione del nostro ultimo articolo relativo alla presenza di un quesito di informatica errato nel questionario somministrato...

Potrebbe interessarti anche