sabato, 20 Agosto 2022

Come si svolge un concorso pubblico, prove e graduatorie: tutto quello che c’è da sapere

Di questo autore

Comune di Roma, nuovo concorso in arrivo: 1500 posti di vigile urbano

È in arrivo un nuovo concorso pubblico nel Comune di Roma. La procedura prevede l'assunzione di 1500 posti di...

Comune di Napoli, come inviare la domanda per il concorso da 1.394 posti

Il Comune di Napoli ha indetto tre concorsi pubblici per l'assunzione di 1.394 unità. I bandi sono disponibili anche...

ASL Genova, 43 posti: come candidarsi

Nelle settimane scorse l'ASL di Genova ha indetto un nuovo concorso pubblico. La procedura concorsuale prevede la selezione a...

Nell’ordinamento italiano il concorso è la principale modalità di accesso agli impieghi della pubblica amministrazione che permettono di ottenere, molto spesso, un contratto di lavoro a tempo indeterminato.

Attualmente sono tanti i concorsi pubblici che stanno per essere banditi, si prevedono infatti più di 800mila nuove assunzioni nei prossimi anni. Per saperne di più consigliamo la lettura del seguente articolo.

In attesa dell’uscita dei nuovi concorsi invitiamo i nostri utenti alla lettura di questa guida per cercare di capire le fasi e le modalità di svolgimento.

CONCORSO PUBBLICO: LE FASI

Prima di tutto nel momento in cui viene bandito un concorso l’ente responsabile ne stabilisce requisiti e modalità di presentazione delle candidature, nonché tutti i criteri di valutazione dei candidati, delle prove e della formazione delle graduatorie finali. I bandi vengono generalmente pubblicati nella sezione Concorsi ed Esami della Gazzetta Ufficiale della Repubblica, nei Bollettini Ufficiali della Regione oltre che nei siti web ufficiali.

Una volta scaduto il termine ultimo di presentazione delle domande, le candidature vengono sottoposte ad un primo vaglio per capire quali candidati siano in possesso dei requisiti richiesti per poter accedere alle prove scritte e/o orali del concorso.

Per i candidati che risultano vincitori verrà stilata una graduatoria la cui posizione tiene conto dell’eventuale valutazione dei titoli e del punteggio totalizzato nelle prove concorsuali.

LE GRADUATORIE

Generalmente nei bandi di concorso viene indicato un punteggio minimo che consente l’accesso in graduatoria, in questo modo verrà stilata una prima graduatoria provvisoria da parte della commissione esaminatrice. In secondo luogo verrà approvata la graduatoria definitiva da parte dell’Amministrazione responsabile.

Ogni graduatoria ha una validità media di tre anni in quanto è possibile che vengano effettuati degli scorrimenti in seguito alla rinuncia di alcuni candidati. Inoltre, è possibile impugnarla e fare ricorso, purché questo venga presentato entro 60 giorni dalla pubblicazione.

Tenendo conto dei posti disponibili, in graduatoria ogni candidato può risultare:

  • Vincitore: si trova in questo status il candidato che possiede tutti i requisiti richiesti dal bando e che si trova in una posizione tale da rientrare nei posti messi a bando;
  • Idoneo non vincitore: è il caso del candidato che, pur avendo i requisiti, non ha totalizzato un punteggio sufficiente da rientrare nei posti disponibili;
  • Non idonei: è il caso dei candidati che non hanno superato le prove concorsuali.

AGGIORNAMENTI

Per ulteriori aggiornamenti sui concorsi pubblici invitiamo i nostri lettori a collegarsi alla nostra pagina web concorsi-pubblici.orgalla nostra pagina Facebook e alla nostra pagina Instagram.

Ultimi articoli

Comune di Roma, nuovo concorso in arrivo: 1500 posti di vigile urbano

È in arrivo un nuovo concorso pubblico nel Comune di Roma. La procedura prevede l'assunzione di 1500 posti di...

Potrebbe interessarti anche