sabato, 20 Agosto 2022

Concorso Scuola: domande aperte a partire dal 2025

Di questo autore

Comune di Roma, nuovo concorso in arrivo: 1500 posti di vigile urbano

È in arrivo un nuovo concorso pubblico nel Comune di Roma. La procedura prevede l'assunzione di 1500 posti di...

Comune di Napoli, come inviare la domanda per il concorso da 1.394 posti

Il Comune di Napoli ha indetto tre concorsi pubblici per l'assunzione di 1.394 unità. I bandi sono disponibili anche...

ASL Genova, 43 posti: come candidarsi

Nelle settimane scorse l'ASL di Genova ha indetto un nuovo concorso pubblico. La procedura concorsuale prevede la selezione a...

Sul Concorso Scuola sono state annunciate dal Ministro dell’Istruzione, Patrizio Bianchi, delle importanti novità. Per la precisione avverranno delle modifiche sulla fase di selezione, ossia della prova scritta.

CONCORSO SCUOLA: ADDIO ALLE CROCETTE DAL 2025

In audizione al Senato presso le Commissioni Affari Costituzionali e Istruzione, il ministro Bianchi ha parlato della riforma sui concorsi per il reclutamento di nuovi docenti. Date le 70mila assunzioni che avverranno entro il 2024, le procedure dovranno svolgersi velocemente.

Oltre alla richiesta delle 70mila assunzioni, la Commissione europea ha chiesto un’altra cosa: “Un percorso standard per gli insegnanti della scuola secondaria di primo e secondo grado, per questo abbiamo fornito un percorso standard per chi vorrà fare l’insegnante: la laurea magistrale più 60 crediti all’interno di un percorso universitario concordato con le scuole. Un percorso abilitante a cui seguirà poi il concorso“.

Fino al 2024 la prova scritta consisterà nella risoluzione di quiz a risposta multipla. Dal 2025, invece, i candidati dovranno rispondere a domande a risposta aperta, a precisarlo Bianchi.

Sempre in audizione, il Ministro dell’Istruzione ha voluto fare un’ulteriore rassicurazione. Il concorso scuola si svolgerà a cadenza annuale, proposta fatta dal Ministro della PA per risolvere il problema del precariato.

RIFORMA RECLUTAMENTO DOCENTI

Nella riforma sul reclutamento docenti, pubblicata nella Gazzetta Ufficiale Serie Generale n.100 del 30-04-2022, sono state rese note anche delle novità riguardanti la formazione e l’abilitazione all’insegnamento. Per poter accedere a dei ruoli a tempo indeterminato, gli aspiranti docenti devono seguire un percorso di formazione iniziale.

AGGIORNAMENTI

Per tutti gli aggiornamenti invitiamo i nostri utenti ad unirsi al gruppo Facebook dedicato ai concorsi indetti dal MIUR.

Ultimi articoli

Comune di Roma, nuovo concorso in arrivo: 1500 posti di vigile urbano

È in arrivo un nuovo concorso pubblico nel Comune di Roma. La procedura prevede l'assunzione di 1500 posti di...

Potrebbe interessarti anche