sabato, 20 Agosto 2022

Concorso Giustizia, nessuna novità riguardo la graduatoria per titoli: slittano i termini per il concorso?

Di questo autore

Comune di Roma, nuovo concorso in arrivo: 1500 posti di vigile urbano

È in arrivo un nuovo concorso pubblico nel Comune di Roma. La procedura prevede l'assunzione di 1500 posti di...

Comune di Napoli, come inviare la domanda per il concorso da 1.394 posti

Il Comune di Napoli ha indetto tre concorsi pubblici per l'assunzione di 1.394 unità. I bandi sono disponibili anche...

ASL Genova, 43 posti: come candidarsi

Nelle settimane scorse l'ASL di Genova ha indetto un nuovo concorso pubblico. La procedura concorsuale prevede la selezione a...

Com’è noto, il Ministero della Giustizia ha indetto un concorso finalizzato all’assunzione di 5.410 risorse tecnico-amministrative destinate agli uffici giudiziari con contratto di lavoro a tempo determinato, per la durata massima di 36 mesi.

Secondo le ultime informazioni, lo svolgimento della prova scritta è previsto per il mese di giugno ma ad oggi ancora non ci sono novità riguardo la valutazione dei titoli presentati dai candidati. Potrebbero slittare i termini per il concorso? Cerchiamo di capire cosa può accadere nelle prossime settimane.

IL CONCORSO

Il concorso prevede due distinti bandi, per laureati e diplomati, indetti a distanza di circa due mesi dall’entrata in carica dei vincitori del concorso per 8.171 addetti all’Ufficio per il Processo.

I posti sono così ripartiti:

  • 3.750 posti per diplomati
  • 1.660 posti per laureati

Sono state oltre 72mila le domande presentate per la procedura concorsuale, di conseguenza la concorrenza sarà alquanto elevata.

LE PROVE: POSSIBILE SLITTAMENTO?

Il concorso Ministero della Giustizia prevede due fasi: valutazione dei titoli e prova scritta.

La prova scritta sarà composta da 40 quesiti a risposta multipla da risolvere in 60 minuti. Il punteggio massimo ottenibile sarà 30 punti e la prova si intenderà superata per un punteggio minimo di 21/30.

Come anticipato, ad oggi, non ci sono ancora novità riguardo la valutazione dei titoli presentati dai candidati. Se la graduatoria venisse pubblicata nel mese di giugno, è possibile ipotizzare che lo svolgimento della prova scritta slitti a luglio.

Per ulteriori informazioni e per restare sempre aggiornati riguardo il concorso indetto dal Ministero della Giustizia invitiamo i nostri utenti a collegarsi ai nostri gruppi Facebook e Telegram dedicati.

IL MATERIALE

Per permettere ai nostri utenti di prepararsi al meglio, è stato elaborato un manuale di diritto amministrativo: il testo è redatto in maniera accurata e contiene appositi schemi riepilogativi. In particolare, il testo propone 13 capitoli per un totale di 177 pagine che trattano gli argomenti partendo dalle fonti del diritto amministrativo proponendo, tra l’altro, un capitolo ad hoc sul procedimento amministrativo e i contratti riguardanti la pubblica amministrazione.

Per poter acquistare il manuale ad un prezzo particolarmente vantaggioso, di soli 13,90 euro, è possibile cliccare qui.

AGGIORNAMENTI

Chi fosse interessato al profilo di tecnico di amministrazione abbiamo dedicato un recente contributo consultabile qui in cui analizziamo mansioni e stipendio. Inoltre, per tutti gli aggiornamenti riguardanti il profilo in questione invitiamo i nostri lettori a collegarsi al gruppo Telegram dedicato.

Ultimi articoli

Comune di Roma, nuovo concorso in arrivo: 1500 posti di vigile urbano

È in arrivo un nuovo concorso pubblico nel Comune di Roma. La procedura prevede l'assunzione di 1500 posti di...

Potrebbe interessarti anche