lunedì, 24 Giugno 2024

Decreto Milleproroghe: le novità sui concorsi pubblici

Di questo autore

Aumentano le novità sul fronte concorsi pubblici con l’entrata in vigore del Decreto Milleproroghe 2022 (D.L. n. 228/2021) convertito in L. 15/2022.

In particolare, il decreto ha previsto, tra le altre misure, l’eliminazione della prova orale per alcune procedure concorsuali in corso di svolgimento.

Esaminiamo, pertanto, tutte le novità derivanti dal decreto Milleproroghe.

LA DURATA DELLE PROCEDURE CONCORSUALI

Al fine di accelerare le nuove procedure di assunzione derivanti dall’indizione di concorsi pubblici attuativi del PNRR (Piano di ripresa e resilienza), sono state previste modalità di selezione dei candidati più rapide fino al 31 dicembre 2022.

In particolare, secondo il decreto Milleproroghe, le procedure concorsuali dovrebbero concludersi entro il termine di 100 giorni dalla loro indizione, attraverso il ricorso alla già sperimentata modalità semplificata di svolgimento delle prove grazie all’ausilio di supporti informatici.

I CONCORSI

Ulteriore novità derivante dal decreto Milleproroghe 2022 è l’eliminazione della prova orale che, per alcune procedure concorsuali sarà meramente eventuale.

Tale misura riguarderebbe, in particolare, le seguenti procedure concorsuali nazionali:

  • concorso ENAC (Ente nazionale per l’aviazione civile) per l’assunzione, tra gli altri, di 54 collaboratori tecnici-amministrativi;
  • concorso INL (Ispettorato del lavoro) per 1249 unità di personale non dirigenziale;
  • concorso Ripam/Formez per 2293 unità di personale, area seconda, da destinare presso: Presidenza del Consiglio dei ministri, del Ministero dell’economia e delle finanze, del Ministero dell’interno, del Ministero della cultura e dell’Avvocatura dello Stato.

Tuttavia, non è ancora chiaro se tale riforma riguarderà anche il concorso pubblico bandito dall‘INPS il 1 ottobre 2021 per l’assunzione di n. 1858 consulenti della protezione sociale.

Un mese fa, invero, è stato reso noto il calendario delle prove preselettive, nonché delle prove scritte, che si terranno, rispettivamente dal 4-12 luglio 2022 presso la Nuova Fiera di Roma e dal 18-20 luglio 2022.

I BANDI 2022 

Inoltre, è stato previsto un ampliamento dell’elenco degli Enti che potranno prevedere la proroga dei termini per le assunzioni. 

In particolare, si tratta di:

  • Agenzie;
  • Comparto Sicurezza e difesa;
  • Polizia;
  • Corpo dei Vigili del Fuoco;
  • Amministrazioni dello Stato;
  • Enti pubblici di ricerca;
  • Università statali;
  • Avvocatura dello Stato;
  • Ministeri;
  • Guardia di Finanza;
  • Camera dei Deputati.

LE STABILIZZAZIONI DEL PERSONALE

Il decreto Milleproroghe ha previsto, altresì, delle misure volte alla stabilizzazione del personale in possesso di tali requisiti:

  • essere in servizio, successivamente al 28 agosto 2015, con contratti di lavoro dipendente a tempo determinato;
  • essere stato assunto a tempo determinato a seguito di concorso pubblico in relazione alle medesime attività svolte anche se espletate presso amministrazioni pubbliche diverse;
  • aver maturato almeno tre anni di servizio, anche non continuativi, negli ultimi otto anni al 31 dicembre 2022.

Ultimi articoli

Concorso MAECI per 381 assistenti: calendario prove scritte

Il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale (MAECI) ha pubblicato il calendario delle prove scritte per il...

Potrebbe interessarti anche