domenica, 28 Novembre 2021

Truffa Concorsi Scuola: 554 indagati per diplomi falsi per vincere i concorsi

Di questo autore

Funzionario Agenzia delle Entrate: stipendio e mansioni

Lo scorso 13 agosto è stato pubblicato il bando, in Gazzetta Ufficiale e sul sito dell’Agenzia delle Entrate, per il...

Concorso Comune di Napoli: bando, requisiti e cosa studiare. Tutto quello che c’è da sapere

Il Comune di Napoli ha indetto un nuovo concorso per l’assunzione a tempo determinato di 123 nuovi dipendenti che...

Regione Calabria, concorsi Centro per l’impiego: bando da 537 posti

Nuovo concorso Centro per l'impiego - La Regione Calabria sta per bandire un concorso per l'assunzione di 537 unità...

Da quanto emerso dalle indagini, sono più di 500 gli indagati per truffa per vincere i concorsi per la scuola. Precisamente sono 554 coloro che, secondo le indagini della Procura di Vallo della Lucania, avrebbero presentato dei diplomi falsi per poter vincere le procedure concorsuali.

Nel 2018 l’Ufficio scolastico regionale ha segnalato la presenza di alcuni docenti che, per l’assunzione di ruolo, avevano presentato titoli di studio molto datati e mai presentati in procedure concorsuali precedenti.

Da questa segnalazione, è partita, da parte delle compagnie dei carabinieri di Vallo della Lucania e di Agropoli e della sezione di polizia giudiziaria, un’indagine per scoprire il perché questi candidati non avessero utilizzato, prima di quel momento, i loro titoli di studio.

Una volta acquisiti questi diplomi sospetti, i militari dell’Arma hanno individuato 400 documenti dov’erano presenti firme false, false pergamene e discrasie tra registri e titoli. Si è inoltre notato che tutti i candidati, giungevano da ogni parte d’Italia per conseguire il diploma in un istituto scolastico del Cilento, che si trova in una rinomata località turistica.

Riguardo la questione diplomi, il procuratore capo di Vallo della Lucania, Antonio Ricci, in una nota, sottolinea che si è di fronte a “una vera e propria fabbrica di titoli di studio falsi e non certo gratuiti”. Su questi vari titoli di studio, i prezzi variavano dai 1.000 e ai 2.500 euro.

Questi 554 indagati sui concorsi per la scuola, quindi, rispondono dei reati di corruzione per un atto contrario ai doveri di ufficio, falsità materiale commessa dal pubblico ufficiale in atti pubblici e truffa aggravata ai danni dello Stato. È stato inoltre calcolato un danno per la pubblica amministrazione di ben oltre 7 milioni e mezzo di euro.

ULTIMI CONCORSI: PERSONALE ATA 2022-2024

Con il termine delle selezioni per il personale ATA indette nel 2021, sono in arrivo i bandi dei nuovi Concorsi ATA 2022-2024 per aggiornare il punteggio o inserirsi in graduatoria.

Ultimi articoli

Funzionario Agenzia delle Entrate: stipendio e mansioni

Lo scorso 13 agosto è stato pubblicato il bando, in Gazzetta Ufficiale e sul sito dell’Agenzia delle Entrate, per il...

Potrebbe interessarti anche