lunedì, 18 Ottobre 2021

Ministero della Giustizia concorso: selezione 400 Notai

Di questo autore

Truffa Concorsi Scuola: 554 indagati per diplomi falsi per vincere i concorsi

Da quanto emerso dalle indagini, sono più di 500 gli indagati per truffa per vincere i concorsi per la...

Concorso Puglia Operatori 112, candidatura dal 27 ottobre: le istruzioni da seguire

È stato indetto il Concorso dalla Regione Puglia per gli operatori 112. Questa procedura prevede l'assunzione di 126 operatori...

Concorso esperti Miur, 125 posti: valutazione titoli, prova orale e scritta

È disponibile nella Gazzetta del 15 ottobre il nuovo bando per concorso esperti Miur che mette in palio 125...

Il Ministero della Giustizia ha indetto un concorso pubblico, inizialmente, per la selezione di 300 notai, numero incrementato poi a 400. Di seguito le informazioni riguardanti i requisiti richiesti, come candidarsi e le prove d’esame.

REQUISITI

Per prendere parte al concorso indetto dal Ministero della Giustizia, i candidati dovranno essere in possesso dei seguenti requisiti:

  • cittadinanza italiana o di uno degli Stati membri dell’Unione Europea;
  • aver compiuto 21 anni;
  • non essere stati dichiarati non idonei in cinque precedenti concorsi per esami a posti di notaio;
  • essere in possesso di una laurea in giurisprudenza o della laurea specialistica o magistrale in giurisprudenza, rilasciata o confermata da una università italiana, con l’esatta menzione della data e dell’università in cui il titolo è stato conseguito, oppure il possesso di un titolo riconosciuto equipollente ai sensi della legge 11 luglio 2002, n. 148;
  • iscrizione alle liste elettorali;
  • non aver subito condanna per un reato non colposo punito con pena non inferiore nel minimo a sei mesi, ancorchè sia stata inflitta una pena di durata minore;
  • non aver riportato condanne penali;
  • inesistenza di sentenze di fallimento, interdizione o inabilitazione pronunciate nei propri confronti;

COME CANDIDARSI

Per prendere parte al concorso per la selezione di 400 notai, è possibile farlo entro e non oltre il 30 giugno 2021. Il candidato, dopo aver compilato la domanda tramite procedura telematica, dovrà presentarla corredata di marca da bollo al Procuratore della Repubblica presso il Tribunale competente in relazione al luogo di residenza dell’aspirante.

TIPOLOGIE PROVE D’ESAME

Il candidato al concorso indetto dal Ministero della Giustizia, dovrà sostenere le seguenti prove d’esame:

  • PROVA SCRITTA: l’esame scritto consisterà in tre prove teorico-pratiche riguardanti un atto di ultima volontà e due atti tra vivi, di cui uno di diritto commerciale. In ciascun tema sono richiesti la compilazione dell’atto e lo svolgimento dei principi attinenti agli istituti giuridici relativi all’atto stesso;
  • PROVA ORALE: consisterà in tre prove in cui verranno verificate le conoscenze delle seguenti materie:
    -diritto civile, commerciale e volontaria giurisdizione, con particolare riguardo agli istituti giuridici in rapporto ai quali si esplica l’ufficio di notaio;
    – disposizioni sull’ordinamento del notariato e degli archivi notarili;
    – disposizioni concernenti i tributi sugli affari.

Ultimi articoli

Truffa Concorsi Scuola: 554 indagati per diplomi falsi per vincere i concorsi

Da quanto emerso dalle indagini, sono più di 500 gli indagati per truffa per vincere i concorsi per la...

Potrebbe interessarti anche