lunedì, 18 Ottobre 2021

Concorsi Pubblici, protocollo del CTS: tampone obbligatorio anche per i vaccinati

Di questo autore

Truffa Concorsi Scuola: 554 indagati per diplomi falsi per vincere i concorsi

Da quanto emerso dalle indagini, sono più di 500 gli indagati per truffa per vincere i concorsi per la...

Concorso Puglia Operatori 112, candidatura dal 27 ottobre: le istruzioni da seguire

È stato indetto il Concorso dalla Regione Puglia per gli operatori 112. Questa procedura prevede l'assunzione di 126 operatori...

Concorso esperti Miur, 125 posti: valutazione titoli, prova orale e scritta

È disponibile nella Gazzetta del 15 ottobre il nuovo bando per concorso esperti Miur che mette in palio 125...

Lo scorso aprile per i concorsi pubblici era stato reso noto il protocollo emanato dal CTS (Comitato Tecnico-Scientifico). Con la possibilità, dal 3 maggio, di svolgere in presenza le prove dei concorsi, sono tanti i dubbi dei candidati. Di seguito sono elencati i punti presenti nel protocollo.

IL PROTOCOLLO

Con l’arrivo della pandemia, anche i concorsi pubblici hanno subito una battuta d’arresto. È poi giunta la ripresa, prima tramite procedura telematica, ora, dal 3 maggio 2021, di nuovo di presenza. Riguardo proprio alla ripresa delle prove in presenza, il protocollo emanato dal CTS prevede anche di:

  • presentare all’ingresso della struttura dove si svolgerà l’esame un referto relativo ad un test antigenico rapido o molecolare, effettuato mediante tampone oro/rino-faringeo, fatto nelle 48 ore prima la data della prova. Riguardo ad uno dei test elencati in precedenza, devono essere fatti in una struttura pubblica o privata accreditata o autorizzata. Oltre all’ASL, quindi, il candidato può quindi rivolgersi a:
    – laboratori di analisi;
    – farmacie;
    – alcune aziende private e pubbliche;
  • non recarsi presso la sede concorsuale se si presenta uno o più dei seguenti sintomi:
    – temperatura superiore a 37,5°C e brividi;
    – tosse di recente comparsa;
    – difficoltà respiratoria;
    – perdita improvvisa dell’olfatto (anosmia) o diminuzione dell’olfatto (iposmia);
  • presentarsi da soli e senza alcun tipo di bagaglio (salvo situazioni eccezionali, da documentare);
  • indossare obbligatoriamente, dal momento dell’accesso all’area concorsuale sino all’uscita, la mascherina FFP2 che verrà messa a disposizione dall’amministrazione organizzatrice;
  • non presentarsi presso la sede concorsuale se sottoposto alla misura della quarantena o isolamento domiciliare fiduciario e/o al divieto di allontanamento dalla propria dimora/abitazione come misura di prevenzione della diffusione del contagio da COVID-19;

Inoltre, per coloro a cui è stato somministrato il vaccino, la prima o entrambe le dosi, è comunque resa obbligatoria la presentazione del referto relativo al tampone molecolare oppure antigenico.

Ultimi articoli

Truffa Concorsi Scuola: 554 indagati per diplomi falsi per vincere i concorsi

Da quanto emerso dalle indagini, sono più di 500 gli indagati per truffa per vincere i concorsi per la...

Potrebbe interessarti anche