venerdì, 25 Giugno 2021

Comune di Pescara: concorsi per la selezione di 15 posti di vari profili professionali

Di questo autore

Concorso 2.800 tecnici al sud: profilo FT/COE e materiale da studiare

Il Ministero per la Pubblica amministrazione ha indetto un concorso rivolto principalmente alle regioni del sud. Il bando in...

Concorso 2800 tecnici sud, per il ricorso l’avv. Zuppardi dello Studio Abbamonte chiarisce gli ultimi dettagli: a breve verrà depositato

Con l'inaspettata rettifica riguardante il Concorso per i 2800 tecnici al sud, sono scoppiate le polemiche. Pubblicata l'11 giugno...

PEC Veloce: Pronta in Soli 30 Minuti

Al giorno d'oggi per poter partecipare a un concorso pubblico, risulta imprescindibile essere in possesso di un indirizzo di...

Il Comune di Pescara ha indetto due concorsi pubblici per la copertura a tempo pieno e indeterminato di 15 posti di vari profili professionali. Di seguito sono elencate le figure ricercate, i requisiti, come candidarsi e gli esami da sostenere.

FIGURE RICERCATE

Il Comune di Pescara in questi due concorsi pubblici è alla ricerca delle seguenti figure, così divise:

  • n 10 posti di Istruttore direttivo di vigilanza, cat. D;
  • n 5 posti di Istruttore tecnico geometra, cat. C.

REQUISITI

Per prendere parte a questi due concorsi del Comune di Pescara, i candidati dovranno possedere i seguenti requisiti:

  • cittadinanza italiana;
  • età non inferiore a 18 anni ed inferiore a quella per il collocamento in quiescenza per attività lavorativa dipendente svolta in settore privato e/o pubblico;
  • possesso di idoneità fisica a svolgere l’impiego;
  • non essere stato/a destituito/a o dispensato/a o licenziato dall’impiego presso una Pubblica Amministrazione per persistente insufficiente rendimento o per motivi disciplinari ovvero di non essere stato destinatario di un provvedimento di recesso per giusta causa da parte di una pubblica amministrazione;
  • non essere stato interdetto o sottoposto a misure che escludono, secondo le leggi vigenti, dalla nomina agli impieghi presso le pubbliche amministrazioni;
  • non essere stato escluso dall’elettorato politico attivo.

REQUISITI SPECIFICI

  • Istruttore direttivo di vigilanza 
    – essere in possesso di patente di guida di categoria “B” in corso di validità;
    – essere in possesso, alternativamente, di uno dei titoli di studio di cui all’Allegato 1;
    – essere in possesso di idoneità psicofisica all’espletamento delle mansioni proprie del profilo messo a concorso ed, in particolare: di sana e robusta costituzione fisica;
    – essere in possesso dei requisiti psico-fisici necessari per il porto d’armi.
  • Istruttore tecnico geometra
    essere in possesso alternativamente di uno dei seguenti titoli di studio:
    – Diploma di istruzione secondaria di secondo grado di Geometra;
    – titolo “assorbente” tra quelli di seguito elencati:
    a) laurea “triennale” ex D.M. 270/2004, classi: L-7 Ingegneria civile e ambientale; L17 Scienze dell’architettura; L-21 Scienze della pianificazione territoriale, urbanistica, paesaggistica e ambientale; L-23 Scienze e tecniche dell’edilizia 2 o Diploma universitario di durata triennale, ex L. 341/90, equiparato ex D.I. 11/11/2011, in: Edilizia; Ingegneria Edile; Ingegneria delle Infrastrutture; Ingegneria delle strutture; Ingegneria dell’ambiente e delle risorse; Realizzazione, riqualificazione e gestione degli spazi verdi; Sistemi informativi territoriali; oppure laurea “triennale” ex D.M. 509/99 Classe: 04 – Scienze dell’architettura e della ingegneria edile; 07 – Urbanistica e scienze della pianificazione territoriale e ambientale; 08 – Ingegneria civile e ambientale; oppure
    b) laurea magistrale ex D.M. 270/2004, classi: LM-3 Architettura del paesaggio; LM-4 Architettura e ingegneria civile architettura; LM-23 Ingegneria civile; LM-24 Ingegneria dei sistemi edilizi; LM-26 Ingegneria della sicurezza; LM-35 Ingegneria per l’ambiente e il territorio; LM-48 pianificazione territoriale urbanistica e ambientale; o laurea specialistica ex D.M. 509/1999 classi: 3/S Architettura del paesaggio; 4/S architettura e ingegneria civile; 28/S ingegneria civile; 38/S ingegneria per l’ambiente e il territorio; 54/S pianificazione territoriale urbanistica e ambientale; oppure
    c) laurea “Vecchio ordinamento” ante D.M. 509/99 in: architettura, ingegneria civile, ingegneria edile, ingegneria edile architettura, ingegneria per l’ambiente e il territorio, pianificazione territoriale urbanistica e ambientale, urbanistica.

COME CANDIDARSI

Per chi fosse interessato a prendere parte ad uno dei due bandi, può candidarsi tramite procedura telematica. Attraverso il sistema pubblico di identità digitale (SPID) di “tipo 2” personale, il candidato potrà compilare l’apposito modulo elettronico sul sistema informatico messo a disposizione dalla Regione Abruzzo e denominato “Sportello Digitale Regione Abruzzo” e utilizzando il seguente indirizzo: https://sportello.regione.abruzzo.it. È possibile presentare la domanda di partecipazione entro e non oltre il 6 giugno 2021. Per prendere visione dei testi integrali dei due bandi, basterà visitare il portale web del Comune di Pescara, accedendo sezione Amministrazione Trasparente, sottosezione Bandi e Concorsi:

BANDO ISTRUTTORE TECNICO GEOMETRA;
BANDO ISTRUTTORE DI VIGILANZA.

TIPOLOGIE D’ESAME

I candidati dovranno sostenere le seguenti tipologie d’esame:

PROVA SELETTIVA SCRITTA: consisterà nel rispondere ad una serie di quesiti a risposta sintetica e/o multipla sugli argomenti presenti nel testi dei bandi integrali;
PROVA ORALE.

- Advertisement -

Ultimi articoli

Concorso 2.800 tecnici al sud: profilo FT/COE e materiale da studiare

Il Ministero per la Pubblica amministrazione ha indetto un concorso rivolto principalmente alle regioni del sud. Il bando in...
- Advertisement -

Potrebbe interessarti anche

- Advertisement -