mercoledì, 27 Ottobre 2021

Ministero della Giustizia, concorso per 16mila posti Ufficio Processo

Nessuna prova d'esame per il concorso del Ministero della Giustizia: valutati solo i titoli

Di questo autore

Concorso Ufficio del Processo, l’annuncio della Ministra Cartabia: “Prove scritte a novembre”. I dettagli

Sono giunte importanti novità nelle ultime ore riguardo il Concorso Ufficio del Processo, indetto lo scorso 6 agosto dal Ministero della...

ASL 5 La Spezia, concorso per 159 posti da OSS

L'ASL 5 La Spezia ha indetto una procedura concorsuale per l'assunzione di 159 posti da OSS, a tempo determinato....

Concorsi Pubblici, i più attesi: i bandi previsti entro la fine dell’anno

Con il passare dei giorni, stanno emergendo nuove indiscrezioni riguardo i concorsi pubblici più attesi. Entro la fine dell'anno,...

Il Ministero della Giustizia ha indetto un concorso per 16.100 posti negli “uffici del processo” a tempo pieno e determinato. Tuttavia, i candidati non dovranno sostenere nessuna prova d’esame poiché ci sarà solo la valutazione dei titoli.

Nuovo concorso Ministero Giustizia

Il concorso ha l’obiettivo di selezionare circa 16mila laureati in Legge, Economia e Commercio e Scienze politiche. I suddetti verranno affiancati al giudice come supporto nelle attività preparatorie del giudizio e per velocizzare la redazione dei provvedimenti. Dei 248 miliardi stanziati per il Recovery Plan (chiamato anche Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza), si prevede l’utilizzo di circa 2,4 miliardi di euro per la Giustizia.

Tra questi, la proposta del Ministro Bonafede di bandire dei concorsi per 20mila assunzioni. Infatti, si contano 16.100 posti a tempo pieno e determinato a personale qualificato, ovvero laureati. Il piano prevede il rafforzamento dello staff del magistrato con professionalità in grado di collaborare in tutte le attività collaterali al giudicare (ricerca, studio, monitoraggio, gestione del ruolo, preparazione di bozze di provvedimenti)”.

“Al fine di rafforzare le linee di progetto appena evidenziate, si intende procedere, con norme semplificate, alle assunzioni degli addetti all’ufficio del processo. In particolare per garantire la necessaria speditezza del reclutamento, l’Amministrazione procede alle assunzioni mediante concorsi pubblici per soli titoli, da svolgere su basi distrettuali” si legge nel documento inviato alla Commissione europea.

Dopo la conclusione del lavoro a tempo determinato, l’amministrazione potrà rilasciare un’attestazione di “lodevole servizio”, utilizzato successivamente come titolo.

Ultimi articoli

Concorso Ufficio del Processo, l’annuncio della Ministra Cartabia: “Prove scritte a novembre”. I dettagli

Sono giunte importanti novità nelle ultime ore riguardo il Concorso Ufficio del Processo, indetto lo scorso 6 agosto dal Ministero della...

Potrebbe interessarti anche