giovedì, 28 Ottobre 2021

PA, concorso per le assunzioni di 2800 tecnici al Sud: ecco i titoli richiesti

Di questo autore

Concorso Ufficio del Processo, l’annuncio della Ministra Cartabia: “Prove scritte a novembre”. I dettagli

Sono giunte importanti novità nelle ultime ore riguardo il Concorso Ufficio del Processo, indetto lo scorso 6 agosto dal Ministero della...

ASL 5 La Spezia, concorso per 159 posti da OSS

L'ASL 5 La Spezia ha indetto una procedura concorsuale per l'assunzione di 159 posti da OSS, a tempo determinato....

Concorsi Pubblici, i più attesi: i bandi previsti entro la fine dell’anno

Con il passare dei giorni, stanno emergendo nuove indiscrezioni riguardo i concorsi pubblici più attesi. Entro la fine dell'anno,...

Buone notizie per tutti i residenti del Sud in cerca di un impiego. Nelle ultime ore, più precisamente il 6 aprile 2021, è stato pubblicato il bando per l’assunzione di 2800 tecnici. Il concorso è promosso dal ministero per il Sud, ministero dell’Economia e Dipartimento della funzione pubblica.

I profili ricercati sono molto vari e per differenti sedi, il bando ufficiale è consultabile a questo indirizzo. Il termine ultimo per presentare la propria candidatura è il 21 Aprile 2021. Ma quali sono i titoli richiesti per poter partecipare al concorso? Ecco tutto ciò che c’è da sapere a riguardo.

Concorso per l’assunzione di 2800 tecnici al Sud

Titoli di Ammissione e Titoli Valutabili

Tutti i titoli di ammissione e valutabili sono espressamente enunciati nell’art. 6 del bando ufficiale, il cui indirizzo è stato riportato nell’introduzione di questo articolo. Comunque, ai fini della partecipazione al concorso, sono valutabili i seguenti titoli.

  • tutti i titoli di studio;
  • i titoli derivanti dalla formazione post laurea (master di 1° o 2° livello, diploma di specializzazione, dottorato di ricerca);
  • le esperienze lavorative e professionali coltivate nella gestione o assistenza tecnica di progetti finanziati da fondi europei e/o nazionali e inerenti alle politiche di coesione (ne abbiamo parlato in questo articolo). Ogni esperienza inserita nella domanda di partecipazione deve ovviamente essere opportunamente dimostrata;
  • l’abilitazione all’esercizio delle professioni per le quali è richiesta la laurea.

Ovviamente, ciascun titolo di cui il candidato richiede la valutazione deve essere posseduto entro e non oltre il termine ultimo per la presentazione della domanda di partecipazione. Inoltre nel bando è specificato come anche i titoli ottenuti all’estero siano validi, purché essi siano stati dichiarati equivalenti con provvedimento della Presidenza del Consiglio dei Ministri. In alternativa bisogna attivare l’apposita procedura di equivalenza al fine di ottenere il riconoscimento dei propri titoli.

Dalla data di inserimento della domanda fino alla data di scadenza del concorso, è comunque possibile modificare qualsiasi sezione della propria candidatura. Nessuna modifica è invece consentita oltre il 21 aprile 2021, neanche nel caso in cui si trattasse di errori di compilazione.

Esiti e punteggi

Una volta inviata la domanda di partecipazione, per giungere a conoscenza dell’esito effettivo della propria candidatura, bisognerà aspettare la pubblicazione dei punteggi relativi ai propri titoli.

Questa operazione sarà effettuata in maniera completamente automatica dal sistema. I punteggi così ottenuti verranno pubblicati nel sistema “Step-one 2019”. Non vi è una tempistica precisa per la pubblicazione dei risultati, che comunque saranno erogati nel minor tempo possibile.

Infine, è caldamente consigliato stampare sempre la ricevuta relativa all’ultima domanda presentata, soprattutto dopo aver effettuato eventuali modifiche sulla stessa.

Ultimi articoli

Concorso Ufficio del Processo, l’annuncio della Ministra Cartabia: “Prove scritte a novembre”. I dettagli

Sono giunte importanti novità nelle ultime ore riguardo il Concorso Ufficio del Processo, indetto lo scorso 6 agosto dal Ministero della...

Potrebbe interessarti anche