lunedì, 19 Aprile 2021

Test medicina 2021: tutto sulla guida alla prova e le date

Di questo autore

Concorsi pubblici 2021: perché e come sono cambiati

La nuova riforma varata dal governo e dal ministro della Pubblica Amministrazione Renato Brunetta contiene delle importanti novità per...

Comune di Bologna, concorso pubblico per quattro posti da assistenti sociali

Il Comune di Bologna ha indetto un concorso pubblico, per esami, per l'assunzione di quattro assistenti sociali. La scadenza...

Concorsi pubblici 120 mila posti: le nuove disposizioni per le prove

Nel corso degli anni sono svariati i concorsi pubblici che vengono svolti. Quest'anno è stato indetto quello riguardante i...

Per iscriversi al Corso di Laurea Magistrale a Ciclo Unico in Medicina e Chirurgia, bisognerà superare il test medicina 2021. Ogni anno sono tanti a sostenere il test, le cui domande, argomenti, date e posti disponibili vengono stabiliti dal  Ministero dell’Università e della Ricerca. Per quanto riguarda le università statali, la data per la prova d’ammissione è uguale in tutta Italia. Il discorso è diverso per le università private, dove viene fissata in modo autonomo.

LE DATE

Per quanto riguarda gli atenei statali, il Ministero dell’Università e della Ricerca ha annunciato che il test medicina 2021 si terrà il 3 settembre. Negli atenei privati, invece, la prova si terrà nelle seguenti date:

  • Campus Bio-Medico: 30 marzo 2021;
  • Cattolica, medicina in italiano: primavera 2021;
  • Cattolica, medicina in inglese:  26 febbraio 2021;
  • Humanitas: 12-13 febbraio 2021;
  • San Raffaele: dal 19.04.2021 al 24.04.2021;
  • Unicamillus: dal 19.04.2021 al 24.04.2021.

ISCRIZIONI

Per potersi iscrivere al test medicina 2021, è necessario registrarsi al portale del MIUR Universitaly. Per quanto riguarda il bando del MIUR, invece, la pubblicazione è prevista entro il mese di giugno. Una volta indetto, i singoli atenei avranno tempo fino a luglio per pubblicare il proprio bando.

DOMANDE E ARGOMENTI

Come già detto in precedenza, le domande e gli argomenti sono decisi dal MIUR. La durata del test è di 100 minuti e si dovrà rispondere a 60 domande. Successivamente saranno così valutate:

  • 1,5 punti per ogni risposta esatta;
  • meno 0,4 (-0,4) punti per ogni risposta sbagliata;
  • 0 punti per ogni risposta non data.

Gli argomenti, invece, saranno i seguenti:

  • Cultura generale e ragionamento logico: dodici quesiti su saggi scientifici o narrativi di autori sia classici che contemporanei e problemi di natura astratta e richiedono l’uso di ragionamento logico. Dieci di ragionamento logico;
  • Biologia: diciotto domande riguardanti chimica dei viventi, le molecole organiche presenti negli organismi e le loro funzioni; la cellula (teoria, membrana, ciclo); bioenergetica; genetica, ereditarietà, ambiente, mutazioni e riproduzione; anatomia degli animali e dell’uomo; sistemi ed apparati dell’umano; omeostasi.
  • Chimica: diciotto domande riguardanti costituzione della materia; leggi dei gas perfetti; struttura dell’atomo e sistema periodico; legami chimici; chimica inorganica; reazione chimiche e stechiometria; soluzioni; equilibri in soluzione acquosa; elementi di cinetica chimica e catalisi; ossidazione e riduzione; acidi e basi; fondamenti di chimica organica.
  • Fisica: otto quesiti riguardanti misure; cinematica; dinamica; meccanica dei fluidi; termologia e termodinamica; elettrostatica ed elettrodinamica.
  • Matematica: otto quesiti riguardanti insiemi numerici; algebra; funzioni; geometria; probabilità e statistica.

GRADUATORIE

Una volta avvenuto il test medicina 2021, il MIUR avrà tempo dieci giorni per la pubblicazione, nell’area personale riservata a ogni candidato su Universitaly, il punteggio ottenuto alla prova sarà abbinato al codice etichetta. Dopo circa venti giorni,  il CINECA pubblica, sempre su Universitaly, punteggio ed elaborato dei candidati. Infine, dopo venticinque giorni dal test verrà pubblicata la graduatoria nominativa.

- Advertisement -
- Advertisement -

Ultimi articoli

Concorsi pubblici 2021: perché e come sono cambiati

La nuova riforma varata dal governo e dal ministro della Pubblica Amministrazione Renato Brunetta contiene delle importanti novità per...
- Advertisement -

Potrebbe interessarti anche

- Advertisement -