venerdì, 17 Settembre 2021

Unione dei Comuni della Bassa Romagna: bando per istruttori digitali

Di questo autore

Segretari comunali, concorso per 172 posti: aperto solo agli idonei

Nella Gazzetta Ufficiale del 14 settembre è disponibile il bando per il nuovo concorso segretari comunali 2021. I posti...

Centri per l’impiego concorsi: 4.500 assunzioni entro il 2021

Sono previste 4.500 assunzioni entro il 2021 nei Centri per l'impiego tramite i vari concorsi che verranno indetti. Questi...

Ministero della Cultura tirocini: 130 posti disponibili

Il Ministero della Cultura sta effettuando selezioni per tirocini formativi e di orientamento per  attività di tutela, fruizione e...

L’Unione dei Comuni della Bassa Romagna, in provincia di Ravenna, ha indetto un bando di concorso per istruttori digitali. Si tratta di un contratto di formazione e lavoro – cat. C, posizione economica C1 della durata di 12 mesi. Per i vincitori della procedura concorsuale, oltre alla tredicesima e all’indennità di comparto, spetta uno stipendio annuo lordo pari a € 20.334,017. Di seguito sono elencati i requisiti richiesti, come candidarsi e le prove d’esame.

REQUISITI

Oltre a un diploma di maturità di Perito Informatico, i requisiti necessari per partecipare al concorso dell’Unione dei Comuni della Bassa Romagna sono i seguenti:

  • età compresa tra i 18 e i 32 anni;
  • cittadinanza italiana;
  • conoscenza della lingua inglese;
  • patente di guida di tipo B.

COME CANDIDARSI

La domanda di partecipazione dovrà essere presentata entro e non oltre le ore 11:00 dell’1 Aprile 2021, mediante procedura online sul sito dell’Unione dei Comuni della Bassa Romagna.

PROVE D’ESAME

  • Preselezione: prevede un test a risposta multipla o a risposta aperta su argomenti di cultura generale, logica e attinenti alle materie previste per la prova orale. La preselezione avverrebbe in caso di un numero di domande di partecipazione superiore a 10;
  • prova orale.

MATERIE OGGETTO D’ESAME

Le materie che saranno oggetto d’esame per la prova orale sono le seguenti:

  • gestione informatizzata dei processi esterni ed interni nell’ente pubblico relativi a:
    – sevizi alle imprese e al cittadino;
    – servizi ai dipendenti dell’ente;
    – modalità di accesso alle informazioni dell’ente;
  • utilizzo e tecnologie nella PA;
  • transizione digitale della PA;
  • lingua inglese.

Ultimi articoli

Segretari comunali, concorso per 172 posti: aperto solo agli idonei

Nella Gazzetta Ufficiale del 14 settembre è disponibile il bando per il nuovo concorso segretari comunali 2021. I posti...

Potrebbe interessarti anche