Siamo arrivati alla terza fase delle assunzioni del piano assunzionale straordinario, L.107/2015 art. 1 comma 98, dedicata alla copertura dei posti per il potenziamento [...]

Siamo arrivati alla terza fase delle assunzioni del piano assunzionale straordinario, L.107/2015 art. 1 comma 98, dedicata alla copertura dei posti per il potenziamento dell’offerta formativa, nel quale sono coinvolte anche le scuole che dovranno inviare la richiesta di potenziamento dal 21 settembre al 5 ottobre.

I posti a disposizione sono 55.258, di cui 48.812 posti comuni e 6.446 di sostegno; le distribuzioni regionali verranno eseguite dagli USR come specificato nella tabella 1, allegata alla legge 107/2015.

La domanda andava presentata entro il 14 agosto, e gli aventi diritto sono in numero inferiore ai posti da assegnare, quindi si presume che tutti i docenti che han presentato domanda saranno assunti, anche se qualche dubbio rimane.

I partecipanti alla Fase C delle assunzioni sono gli aspiranti docenti non di ruolo iscritti a pieno titolo nelle graduatorie ad esaurimento e nelle graduatorie del concorso 2012 che non hanno avuto una proposta di nomina nelle fasi precedenti.

Ogni candidato ha tempo 10 giorni da quando riceve la proposta di nomina da Istanze online, per accettare o rifiutare l’offerta di lavoro: Chi rinuncia alla nomina è automaticamente cancellato da tutte le graduatorie in cui è iscritto.

I posti a concorso per la Fase C saranno ripartiti fra le classi di concorso in base al fabbisogno di docenti, inclusi i collaboratori del dirigente scolastico, che le scuole comunicano al sistema informativo.

L’aspirante docente è nominato nella prima provincia nella quale siano disponibili posti di potenziamento per l’insegnamento per cui concorre. Tale provincia è individuata scorrendo l’ordine di preferenza indicato nella domanda.

Il Miur assicura che:

“Per la fase C l’assegnazione degli aspiranti ai posti avverrà con una particolare attenzione a garantire – al massimo delle possibilità – che ciascuno sia assegnato proprio alla prima tra le province secondo l’ordine delle preferenze espresse. Solo se nella prima provincia non sarà possibile trovare posto, perché tutti i posti risulteranno occupati da altri soggetti con maggior punteggio che hanno scelto quella provincia come prima, allora capiterà che la proposta di incarico a tempo indeterminato sarà effettuata per una provincia diversa.”

Per maggiori informazioni è possibile visitare il sito del Miur relativo alla fase C e leggere con attenzione soprattutto le FAQ dalla 22 in avanti.

Vuoi ricevere i nuovi Bandi di Concorso comodamente nella tua casella email?

Iscriviti alla Newsletter di Concorsi-Pubblici.org
Loading Facebook Comments ...