Poco tempo fa si parlava di nuove assunzioni da parte di Poste Italiane, 1.383 postini da avviare con contratto a tempo determinato e stipendio di 1.180 euro al mese. Il [...]

Poco tempo fa si parlava di nuove assunzioni da parte di Poste Italiane, 1.383 postini da avviare con contratto a tempo determinato e stipendio di 1.180 euro al mese. Il dubbio su queste assunzioni nasce quando ci si trova nella pagina web dedicata al reclutamento del personale di Poste Italiane, dove non c’è traccia di posizioni aperte.

E qui che si viene a scoprire che il piano di assunzioni di Poste Italiane non esiste, anzi, per onor della cronaca, esiste, ma non nelle forme che tutti si aspettavano. Infatti sono previste nuove assunzioni per postini, porta lettere e addetti allo smistamento, ma riguardano assunzioni a tempo determinato nell’ambito del reclutamento di ordinaria amministrazioni, ossia sostituzioni per ferie, infortuni, malattia, maternità o per smaltire picchi di lavoro straordinario in casi eccezionali.

A questo riguardo in una nota ufficiale di Poste Italiane si evince che “Gli inserimenti attualmente previsti nella misura di circa 1.500 unità, avvengono nell’ambito delle strutture territoriali del gruppo, al fine di gestire picchi di attività o situazioni di indisponibilità temporanea del personale stabile, in modo da garantire il mantenimento dei livelli di servizio attesi”.

C’è comunque da dire che molti dipendenti di Poste Italiane lamentano carenza di forza lavoro, quindi si spera in nuove assunzioni atte a supplire la mancanza di questo personale.

Informazioni per inviare il CVhttp://www.worky.biz/31264/assunzioni-poste-italiane-2014-dove-e-come-inviare-il-curriculum-vitae.html

Chi vuole, anche se per ora non c’è traccia di reclutamento ufficiale, può autocandidarsi inserendo il proprio curriculum vitae dopo essersi registrati con il proprio indirizzo di posta elettronica e una password personale. Maggiori informazioni sulla pagina “Lavora con Noi” del sito Poste Italiane.

Vuoi ricevere i nuovi Bandi di Concorso comodamente nella tua casella email?

Iscriviti alla Newsletter di Concorsi-Pubblici.org
Loading Facebook Comments ...