Telelavoro: Come diventare articolista, il suo ruolo e consigli per iniziare

Telelavoro, l’articolista è il nuovo lavoro che impazza sul web! Negli ultimi anni stanno nascendo sempre più figure lavorative nel campo del web, le più conosci [...]

Telelavoro, l’articolista è il nuovo lavoro che impazza sul web!

Negli ultimi anni stanno nascendo sempre più figure lavorative nel campo del web, le più conosciute sono: web master, web designer, seo, ecc.

Un’altra figura che sta avendo molto successo è quella del Web Writer, cioè dell’Articolista. Questo lavoro sta avendo molto successo, perchè non serve una grande esperienza nel campo del pc e dell’informatica, ma solo impegno e una bella scrittura.

L’articolista è colui che collabora per uno o per diversi portali e trascrive articoli riportando le notizie sui vari blog.
Il suo compito è quello di scrivere un articolo, solitamente accompagnato da una foto, e da alcune tag per l’indicizzazione dell’articolo sui motori di ricerca.

Molti si chiedono se questo sia un lavoro ben pagato, beh non aspettatevi uno stipendio simile ad un impiegato, perchè non sarà così, ma almeno avrete il vantaggio di lavorare quando e dove volete.

Comunque questo è un lavoro che se l’utente si mette d’impegno riesce a portare alcuni buoni guadagni, poi se si lavora per diversi siti e di conseguenza si hanno vari articoli da scrivere in una giornata, allora il guadagno aumenta.

Gli articoli scritti possono essere di diversi tipi; tramite un minimo di caratteri, cioè lo scrittore dovrà scrivere un articolo e dovrà inserire almeno quel tot di caratteri minimi richiesti da chi compra gli articoli, possono essere 200-300 e via dicendo. Altre persone invece non richiedono alcuna dimensione dell’articolo, sarà compito dello scrittore vedere quanto dovrà essere lungo (in questo caso è sempre meglio non scrivere articoli troppo brevi).

Per quanto riguarda i metodi di pagamento, anche in questo caso esistono diverse forme:
-pacchetto: cioè il proprietario del blog acquista una serie di pacchetti di articoli che pagherà o in anticipo, o a metà del lavoro svolto, o al completamento di tutti gli articoli
-google adsense: in questo caso serve la registrazione ad adsense, in base a quanto avranno successo i vostri articoli, voi avrete un determinato guadagno dovuto all’introito della pubblicità.
-contratto a progetto: lo scrittore s’impegna a scrivere un tot di articoli al mese (o alla settimana), e avrà un tot di soldi in cui si sarà accordato con il proprietario del blog.

Ora vi lasciamo alcuni consigli, così se avete intenzione di intramprendere questo lavoro sapete come dovrete comportarvi…

evitate di accettare lavori in cui dovete scrivere articoli lunghi per una misera cifra (aspettate, se non trovate il blog giusto, arriverà)

-ricordatevi che il sabato e la domenica non siete obbligati a scrivere, quindi quando contrattate chiedete se i giorni feriali sono liberi

-se non avete mai scritto per altri siti, scrivete prima qualche pezzo da mostrare, così quando rispondete all’annuncio potranno comunque vedere come scrivete

-se volete un guadagno, evitate i pagamenti tramite adsense, perchè se l’articolo non ha successo, finirete per aver scritto inutilmente

occupatevi degli argomenti che conoscete meglio, se conoscete bene il campo della musica, focalizzatevi su quel campo, evitate di scrivere articoli su argomenti da voi poco conosciuti, perchè in quel caso impieghereste troppo tempo nella scrittura

evitate la scrittura tipica dello slang sms, tipo: xchè, xò, cmq, ecc..queste cose non piacciono e non sono gradite

riportate notizie dell’ultima ora, non ha senso trascrivere articoli su cose o persone accadute 3 anni fa, quindi notizie aggiornate o comunque recenti

-se conoscete le lingue straniere, vi consigliamo di cercare annunci per articolisti che devono tradurre, questi articoli vengono pagati molto di più.

Questo è tutto, se ci sono delle altre cose che volete chiedere, allora lasciate pure qualche commento, io o qualcuno dello staff vi risponderà.

Vuoi ricevere i nuovi Bandi di Concorso comodamente nella tua casella email?

Iscriviti alla Newsletter di Concorsi-Pubblici.org
Loading Facebook Comments ...