L’Inps, Istituto Nazionale della Previdenza Sociale, ha indetto un maxi concorso per titoli ed esami, a 365 posti di analista di processo-consulente professionale [...]

L’Inps, Istituto Nazionale della Previdenza Sociale, ha indetto un maxi concorso per titoli ed esami, a 365 posti di analista di processo-consulente professionale nei ruoli del personale dell’INPS, area C, posizione economica C1.

E’ possibile candidarsi entro il 27 dicembre 2017.

Le domande di partecipazione dovranno essere presentate esclusivamente in via telematica, mediante l’utilizzo di PIN INPS, SPID o CNS, utilizzando la seguente applicazione: ConcorsINPS.

Requisiti specifici, oltre a quelli per l’ammissione ai concorsi pubblici, per partecipare al bando di concorso:

• laurea magistrale/specialistica (LM/LS) in una delle seguenti discipline: finanza (LM – 16 o 19/S),ingegneria gestionale (LM – 31 o 34/S), relazioni interna zionali (LM – 52 o 60/S), scienze dell’economia (LM – 56 o 64/S), scienze della politica (LM – 62 o 70/S), scienze delle pubbliche amministrazioni (LM – 63 o 71/S), scienze economiche per l’ambiente e la cultura (LM – 76 o 83/S), scienze economico – aziendali (LM – 77 o 84/S), scienze per la cooperazione allo sviluppo (LM – 81 o 88/S), scienze statistiche (LM – 82), metodi per l’analisi valutativa dei sistemi complessi 48/S), statistica demografica e sociale (90/S), statistica economica finanziaria ed attuariale (91/S), statistica per la ricerca sperimentale (92/S), scienze statistiche attuariali e finanziarie (LM – 83), servizio sociale e politiche sociali (LM – 87), programmazione e gestione delle politiche e dei servizi sociali (57/S), sociologia e ricerca sociale (LM – 88), soc iologia (89/S), metodi per la ricerca empirica nelle scienze sociali (49/S) , studi europei (LM – 90 o 99/S), giurisprudenza (LMG – 01 o 22/S), teoria e tecniche della normazione e dell’informazione giuridica (102/S) ovvero diploma di laurea (DL) secondo il “ vecchio ordinamento ” corrispondente ad una delle predette lauree magistrali ai sensi del decreto 9 luglio 2009 del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca;
• certificazione – in corso di validità – di conoscenza della lingua inglese, pari almeno al livello B2 del Quadro Comune Europeo di riferimento, rilasciata da uno degli enti certificatori riconosciuti dal decreto n. 118 del 28 febbraio 2017 del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Rice rca – Dipartimento per il sistema educativo di istruzione e di formazione – D.

Per maggiori informazioni e per scaricare il bando potete visitare il sito: www.inps.it

Si ricorda che i candidati dovranno sostenere tre prove:

• Prima prova scritta: domande a risposta multipla in ambito psicoattitudinale, logica, competenze linguistiche ed informatiche e cultura generale (per superare la prova servono almeno 21/30);
• Seconda prova scritta: domande a risposta multipla a carattere tecnico-professionale sulle seguenti materie:

  • bilancio, pianificazione, programmazione e controllo;
  • contabilità pubblica, organizzazione e gestione aziendale;
  • diritto amministrativo e costituzionale;
  • diritto civile;
  • diritto del lavoro e legislazione sociale:
  • diritto penale;
  • elementi di analisi economica;
  • elementi di statistica e matematica attuariale;
  • scienza delle finanze ed economia del lavoro.

• Prova orale: affrontabile solo dai candidati che hanno superato le due prove scritte con almeno 21 punti su 30. 

 

Vuoi ricevere i nuovi Bandi di Concorso comodamente nella tua casella email?

Iscriviti alla Newsletter di Concorsi-Pubblici.org