Il Ministero dell’Agricoltura ha indetto concorsi di selezione, per titoli ed esami, per il conferimento di sette borse di studio per periti chimici in possesso del dip [...]

Il Ministero dell’Agricoltura ha indetto concorsi di selezione, per titoli ed esami, per il conferimento di sette borse di studio per periti chimici in possesso del diploma di scuola secondaria di secondo grado di perito industriale capotecnico, specializzazione chimico o tecnologie alimentari, o diploma di maturità professionale di tecnico delle industrie chimiche, o diploma di maturità professionale di tecnico chimico biologico.

I candidati devono essere in possesso dei seguenti requisiti:

–           età non superiore ad anni 30;

–          diploma di scuola secondaria di secondo grado di perito industriale capotecnico – specializzazione chimico o tecnologie alimentari – o diploma di maturità professionale di tecnico delle industrie chimiche o tecnico chimico biologico;

–          cittadinanza italiana (sono equiparati ai cittadini gli italiani non appartenenti alla Repubblica) ovvero cittadinanza di uno degli Stati membri dell’Unione europea;

–          idoneità fisica a svolgere attività di studio e ricerca presso laboratori di analisi.

I prescelti verranno impiegati presso i Laboratori dell’Ispettorato centrale della tutela della qualità e repressione frodi dei prodotti agro-alimentari, di seguito denominato ICQRF, per il completamento della loro formazione scientifica attraverso la frequenza degli stessi.

I vincitori saranno destinati ad una delle seguenti sedi:

–          Laboratorio di Modena: 2 posti;

–          Laboratorio di Perugia: 1 posto;

–          Laboratorio di Conegliano/Susegana (sede distaccata del Laboratorio di Catania ): 2 posti;

–          Laboratorio di Salerno: 2 posti.

La borsa avrà durata di 12 mesi e potrà essere, compatibilmente con la disponibilità di bilancio, prorogata per ulteriori 12 mesi. L’importo annuo lordo delle borse è determinato in euro 15.000,00, tale importo, comprensivo delle ritenute di legge, verrà erogato in rate mensili posticipate. Restano a carico dell’Amministrazione l’Imposta regionale per le attività produttive, nonché la copertura assicurativa INAIL.

La domanda di partecipazione alla selezione, redatta in carta semplice secondo lo schema allegato al bando di concorso , dovrà essere inoltrata al Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali – Dipartimento dell’Ispettorato centrale della tutela della qualità e repressione frodi dei prodotti agro-alimentari – Ufficio VICO IV – Via Quintino Sella n. 42 – 00187 Roma, entro e non oltre il 28 aprile 2014.

Per ulteriori informazioni, cliccare qua.

Vuoi ricevere i nuovi Bandi di Concorso comodamente nella tua casella email?

Iscriviti alla Newsletter di Concorsi-Pubblici.org
Loading Facebook Comments ...